Coltellate dopo la lite, patteggia 4 anni e 4 mesi | MaremmaOggi Skip to content

Coltellate dopo la lite, patteggia 4 anni e 4 mesi

Il ventiseienne aveva tentato di uccidere un cinquantenne perché aveva offeso sua madre. Per ora resta ai domiciliari
L’aula gup del tribunale di Grosseto

GROSSETO. Secondo la perizia medico-legale, Ali Hamza aveva sferrato quelle coltellate ad un suo connazionale cinquantenne perché voleva ucciderlo. L’uomo, al culmine di una lite, aveva offeso la mamma del ragazzo. E lui, per tutta risposta, aveva preso un coltello dalla cucina e aveva inseguito l’uomo, colpendolo più volte. 

Sconta la pena ai domiciliari

Il ventiseienne, difeso dall’avvocata Francesca Carnicelli, ha ottenuto la possibilità di patteggiare la pena. Assistito in aula dall’avvocato Alessandro Bartolozzi, Hamza ha patteggiato di fronte al giudice Sergio Compagnucci, 4 anni e 4 mesi di reclusione. 

Il ragazzo, originario del Pakistan, è ai domiciliari. E lì resterà, almeno per il momento. Era accusato di tentato omicidio, il ventiseienne. 

La sera che era scoppiata la lite, il giovane era in un appartamento a Roccastrada, insieme ad altri amici. Avevano mangiato. E bevuto. Forse un po’ troppo. 

Poi era cominciata la discussione tra i due. Discussione degenerata quando il cinquantenne aveva offeso la madre del ragazzo

Quelle parole gli avevano fatto perdere la testa. Dopo averlo schiaffeggiato, il ragazzo era andato in cucina e aveva preso il coltello con il quale aveva poi colpito due volte all’addome il 50enne. 

Scappa per i campi, poi si consegna ai carabinieri

Era stata un’ambulanza della Pubblica assistenza di Sassofortino a trovare l’uomo per terra, completamente ricoperto di sangue, sulla strada. Intorno a lui c’erano diversi uomini, tra i quali anche Hamza, ancora con il coltello in mano

Quando l’ambulanza, che stava passando dalla strada per trasferire un paziente, ha visto l’uomo per terra in una pozza di sangue si è subito fermata: i sanitari hanno prestato soccorso al ferito. Hamza, invece, è scappato per i campi. 

Una fuga durata poco: qualche giorno dopo infatti, si era presentato alla caserma dei carabinieri di Roccastrada. 

LEGGI ANCHE:

Accoltellato dopo la lite: «Voleva ucciderlo»

La lite, poi le coltellate: il racconto della vittima

Accoltellato dopo la lite, il 26enne resta in carcere

Ferito con due coltellate, arrestato 26enne

Accoltellato a Roccastrada, 26enne indagato

50enne ferito con due coltellate

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati