Cercava il tesoro a Montecristo: torna libero | MaremmaOggi Skip to content

Cercava il tesoro a Montecristo: torna libero

L’arresto dell’imprenditore non è stato convalidato: non ci sarebbe pericolo di fuga. Resta la richiesta di estradizione da parte dell’Albania, sarà valutata dal ministero
Davide Pecorelli - tesoro di Montecristo
L’imprenditore Davide Pecorelli

GROSSETO. Torna libero l’imprenditore Davide Pecorelli dopo l’udienza di convalida celebrata questa mattina in Corte d’Appello a Perugia. Il giudice Andrea Battistacci non ha convalidato l’arresto, richiesto dal procuratore generale Sergio Sottani, ritenendo che non ci fossero prove sufficienti per sostenere il pericolo di fuga. 

 La nuova vita dell’imprenditore

Pecorelli, 47enne della provincia di Perugia, assistito dall’avvocato Andrea Castori, sabato 10 dicembre è stato portato dagli uomini della squadra mobile nel carcere di Perugia Capanne. Ricercato dalle autorità albanesi, è accusato di truffa, false dichiarazioni, profanazione di tombe, intralcio alla giustizia, danneggiamento, incendio ed attraversamento illegale delle frontiere.

Dopo la sua scomparsa e la sua ricomparsa, nove mesi dopo, e dopo l’inizio della vicenda giudiziaria, Pecorelli si è rimesso a studiare all’università. Ha scelto Ingegneria informatica. 

L’arresto quindi non è stato convalidato: l’imprenditore è stato rimesso in libertà. Resta però la richiesta di estradizione da parte dell’autorità giudiziaria albanese, che è stata inviata al Ministero di Grazia e giustizia per la valutazione

LEGGI ANCHE

Cercava il tesoro a Montecristo, arrestato

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati