Centinaia di pazienti senza medico di base | MaremmaOggi Skip to content

Centinaia di pazienti senza medico di base

A Roccastrada ci sono 2 posti vacanti, ma non ci sono professionisti disposti a lavorare nel comune collinare. Sale la rabbia dei cittadini
Una veduta di Roccastrada
Una vista di Roccastrada

ROCCASTRADA. Dal primo dicembre il paese di Roccastrada e le zone limitrofe sono senza medico di base. Per la precisione, ne mancano due: la dottoressa Ana Rita Dos Santos Pacheco, infatti, ha lasciato la condotta che aveva assunto in sostituzione della dottoressa Irlanda Pighini. Mentre il professionista che aveva sostituito il dotto Giulio Santi, ha accettato un incarico in provincia di Siena. E il punto è che non si trova nessun professionista disposto a prendere i due ruoli nel comune collinare.

Un dramma, più che un disagio, per tanti pazienti, molti dei quali anziani, che hanno bisogno dell’assistenza di base e che da una settimana non sanno a chi rivolgersi.

Sale dunque la protesta dei cittadini che in tanti si sono rivolti al sindaco, Francesco Limatola, affinché si trovi una soluzione a un problema non più rinviabile. Limatola aveva già affrontato la questione con la direzione aziendale, ottenendo rassicurazioni, ma ad oggi le uniche novità che ha avuto sono quelle affidate a un lungo post sulla propria pagina fb. 

Limatola: «L’assistenza è garantita dai medici in ruolo, ma occorre una rapida soluzione»

«La situazione sulla copertura del servizio di medicina generale nel territorio comunale è molto complessa – scrive Limatola – e il Comune sta intervenendo a tutti i livelli, Regione Toscana e Asl.  Ad oggi, tuttavia, nessun medico ha scelto il comune di Roccastrada e la carenza resta di due posti, come previsto dalla normativa. L’Asl è impegnata nella ricerca, che continuerà anche nei prossimi giorni, e, nel frattempo, ha individuato alcune soluzione temporanee grazie alla collaborazione di alcuni medici».

Gli orari provvisori, in attesa che arrivino i nuovi medici

Dunque si è dovuti ricorrere alla disponibilità di altri medici che hanno condotte nel territorio comunale o in quelli limitrofi, nonché alla continuità assistenziale (guardia medica). 

A Roccastrada sarà garantita la copertura assistenziale con questo calendario:

  • Lunedì, dalle 9 alle 14, medico di continuità assistenziale
  • Martedì mattina, dottor Manganelli
  • Giovedì mattina dottor Garofalo
  • Venerdì, dalle 14 alle 20, medico continuità assistenziale

Il dottor Magnanelli, inoltre, aprirà l’ambulatorio a Sassofortino e nei prossimi giorni saranno comunicati giorni e orario di apertura. Per Torniella e Piloni sono in corso iniziative da parte dell’Asl per coprire l’ambulatorio. Anche in questo caso nei prossimi giorni saranno comunicati gli aggiornamenti inviati dall’Asl

«Le soluzioni momentaneamente adottate – riprende Limatola – sono evidentemente soluzioni tampone. Pur non avendo il Comune alcuna competenza in materia di medici di medicina generale stiamo continuando a seguire la questione con Asl e Regione per garantire un servizio fondamentale per la salute dei nostri cittadini. Questo, con l’auspicio di trovare nuovi medici, nonostante la carenza strutturale di tali professionisti in varie zone del nostro Paese e della provincia di Grosseto. Occorrono, con tutta evidenza, interventi normativi strutturali»

Si possono scegliere professionisti di altri Comuni

In ogni caso, tutti coloro che non hanno il medico curante possono scegliere tra i professionisti già presenti nel Comune oltre al dottor Remigio Garofalo e alla dottoressa Gloria Lolli, che prestano servizio nel comune di Civitella Paganico.

«Prima di Natale, sarà convocato un consiglio comunale aperto per discutere la questione, invitando Asl e Regione. La situazione è in evoluzione costante e informeremo via via la popolazione. Non esitate comunque a contattarmi in caso di dubbi o chiarimenti. Se avete difficoltà nel cambio medico potete venire in comune con tessera sanitaria fissando l’appuntamento al numero 3466920386», conclude Limatola.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected