Castiglione piange Alberto, l'anima del bagno Medusa | MaremmaOggi Skip to content

Castiglione piange Alberto, l’anima del bagno Medusa

Nella notte è venuto a mancare l’ultimo dei fratelli Magrini. Il cordoglio dell’intero paese. I funerali saranno celebrati nella chiesa di Santa Maria Goretti
Alberto Magrini al bagno Medusa

GROSSETO. Lutto a Castiglione della Pescaia: nella notte è venuto a mancare Alberto Magrini, 84 anni, uno dei fondatori insieme alla sua famiglia dello storico bagno Medusa, nella spiaggia di levante.

Da qualche giorno Alberto era ricoverato all’ospedale di Grosseto.

La famiglia Magrini è conosciutissima in paese e Alberto, marito di Franca Galantuomini e padre di Massimiliano, e fratello del “gemello” Enrico, è stato sempre parte integrante della comunità, e non solo per la sua attività.

Alberto Magrini sulla sua spiaggia Castiglione della Pescaia

Negli anni Ottanta, sempre insieme a Enrico, ha fatto parte della dirigenza dell’Hockey Club Castiglione, negli anni della serie A, quando il palasport Casa Mora faceva registrare il pienone.

Erano cinque i fratelli Magrini: Mimì la sorella più grande, poi Enzo, Franco scomparso poche settimane fa, e appunto Enrico e Alberto.

I funerali si terranno domani, venerdì 29 dicembre alle 15 nella chiesa di Santa Maria Goretti a Castiglione e poi la salma sarà tumulata al cimitero cittadino.

Una storia cominciata sessant’anni fa

La storia del bagno Medusa, passato attraverso tutte le generazioni dei Magrini, è cominciata negli anni Sessanta, quando nonna Nella, donna pragmatica e vispa, suggerì ai figli di mettere su uno stabilimento balneare. La sua intuizione fu vincente. 

Alberto ed Enrico Magrini al Medusa

Nei primi anni Settanta, Castiglione della Pescaia stava cominciando a cambiare. Riva del sole era già sbarcata nel borgo e il turismo stava cominciando a diventare un settore importante per l’economia della costa. Forte anche di questa spinta, la coppia decise di provarci. 

Sull’arenile furono messi 15 ombrelloniil primo frigorifero per tenere le bibite in fresco era una vasca da bagno con il ghiaccio dentro e Alberto, ogni mattina alle 5, si presentava puntuale sulla spiaggia per vagliarla a mano

Grazie all’impegno di Alberto e della moglie Franca, del fratello Enrico e  della sorella di Franca, Mara, il bagno Medusa ha continuato a crescere ed è diventato uno dei più amati sulla costa. 

LEGGI ANCHE:

Nonna Nella e la nascita del bagno Medusa

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati