Blitz del sindaco nel rifugio degli sbandati | MaremmaOggi Skip to content

Blitz del sindaco nel rifugio degli sbandati

Accompagnato dalla polizia municipale, il primo cittadino è entrato nell’ex albergo abbandonato da anni: le apertura saranno subito murate
La polizia municipale davanti all’ex albergo Miramare

FOLLONICA. C’era anche il neo eletto sindaco di Matteo Buoncristiani al blitz organizzato dalla dalla polizia municipale all’interno dell’ex hotel Miramare, la struttura di proprietà della Regione Toscana posizionata sul lungomare e, da qualche tempo, abbandonata a se stessa.
Gli spazi dell’ex albergo sono stati, nel corso del tempo, occupati abusivamente divenendo di fatto un crocevia di persone senza fissa dimora.

Abusivi nell’ex albergo, tante le segnalazioni

«Il comando della polizia municipale di Follonica ha ricevuto molte segnalazioni che denunciavano delle presenze abusive all’interno del Miramare – dice il sindaco Buoncristiani – Per questo ho voluto verificare di persona quale fosse la reale situazione dell’immobile al fine di adottare delle misure di intervento adeguate ed immediate. Abbiamo trovato una finestra con l’inferriata divelta che, di fatto,  permette a chiunque di entrare nella struttura».

La finestra divelta all’ex hotel Miramare

L’incaricato regionale ha partecipato al sopralluogo con il sindaco e ha dato immediatamente disposizione di murare l’apertura, così da impedire il reiterarsi di nuovi accessi.
«Ho disposto che vengano intensificati i controlli attorno all’edificio – dice ancora il sindaco – attivandomi fin da subito con la Regione Toscana affinché il processo di alienazione del bene venga accelerato e concluso nel minor tempo possibile».

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik