Arriva la Pianese, sarà giornata biancorossa | MaremmaOggi Skip to content

Arriva la Pianese, sarà giornata biancorossa

Il Grifone punta al successo pieno, Mister Bonuccelli è pienamente cosciente della situazione. Le sue parole nell’intervista
La formazione del Grosseto scesa in campo contro il Ghiviborgo (foto di Noemy Lettieri)
La formazione del Grosseto scesa in campo contro il Ghiviborgo (foto di Noemi Lettieri)

GROSSETO. La dodicesima giornata di campionato condensa, in poche ore, una moltitudine di emozioni capaci di attenuare, leggermente, l’attesa sfida con la Pianese.

In ordine cronologico significa:

  • sabato 25 alle 22, al centro sportivo di Roselle, il taglio della torta da parte del amministratore delegato Giovanni Lamioni per festeggiare il suo primo anno al timone del sodalizio. Saranno presenti nove, indimenticabili giocatori del passato come Pellicori, Di Meglio, Di Rita, Ferri, Bifini, Ciavattini, Grilli, Machetti e Marchetti. Queste leggende onoreranno la serata conclusiva dell’evento “Un anno insieme”. Sarà inoltre estratto il vincitore del primo premio della lotteria, un buono valido un anno per una mini crociera all’Isola del Giglio per due persone.
  • Domenica 26 per ricordare la Giornata Internazionale dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, sarà apposta la targa contenente un QrCode, che rimanda alla landing page allestita “ad hoc” e si troverà su alcuni seggiolini (preferibilmente di colore rosso) all’interno del proprio impianto come segno permanente in ricordo delle vittime di femminicidio. Saranno invitati tutti gli atleti, tecnici e dirigenti a scendere in campo con un segno rosso sotto l’occhio. Sarà letta prima della gara, attraverso lo speaker ufficiale, la nota della Lnd.

Questo il testo integrale del messaggio:
“In questa giornata internazionale dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, ci ritroviamo sui campi, non solo per giocare, ma per combattere un avversario che non trova posto in questo sport: la violenza di genere. Oggi i fischi dell’arbitro non segneranno soltanto dall’inizio alla fine la partita, ma saranno il simbolo di un impegno che va oltre i novanta minuti di gara per sconfiggere la violenza e lo stalking. Ogni tiro in porta rappresenterà la spinta a fare gol per vincere la partita più importante, quella della difesa dei diritti di tutte le donne. Ogni azione di gioco sarà un impegno sociale nel rispetto delle regole contro ogni forma di abuso. La missione del gioco del calcio risiede nell’educazione delle giovani generazioni, che devono respingere ogni forma di pregiudizio e bisognerà scendere in campo per giocare e connettere i cuori e le menti alle regole del gioco che non prevedono violenza. La Lega Nazionale Dilettanti sostiene il servizio pubblico gratuito (il 1522, attivo 24 ore su 24) che accoglie, con operatrici specializzate, le richieste di aiuto a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking. Ogni passo che facciamo qui è un passo verso un futuro in cui nessuna donna debba camminare da sola nella paura”.

La partita contro la Pianese

Domenica 26 novembre la biglietteria dello Zecchini aprirà alle 11. Prima del fischio d’inizio di Grosseto – Pianese ci sarà la sfilata del settore giovanile e delle società affiliate, uno spettacolo da non perdere, prezioso preambolo alla 12esima di andata proclamata giornata biancorossa (non sono validi gli abbonamenti).

La Pianese arriva con i suoi 31 punti raccolti in 10 successi, un nullo, una sconfitta, migliore attacco del girone E (28). Una sfida far tremare i polsi visti il rendimento dei bianconeri.

Il Grifone punta al successo pieno, ogni altro risultato sarebbe incolore considerando anche la seconda posizione del Seravezza Pozzi (28) e la coabitazione con Follonicagavorrano e Livorno (24). Mister Bonuccelli è pienamente cosciente della situazione e nelle risposte è fermo.

Cosa teme del Grosseto?
«Non temo niente della mia squadra. Dobbiamo trovare maggiore serenità, coraggio e qualità, tutte caratteristiche che occorrono per battere la Pianese. Sappiamo essere una sfida importantissima, in settimana ci siamo preparati bene. L’avversario è stato capace di fare un percorso sopra le righe con dieci vittorie alle spalle. Sono convinto che i ragazzi faranno una bella prestazione, sono carichi. Ci servono questi tre punti ma servirà una pazienza equilibrata perché la Pianese è forte e, in certi frangenti, ci potrà sicuramente mettere in difficoltà. Ma è la “partita”, l’affronteremo nei migliori dei modi».

Viste le forze in campo, come sarebbe vissuto un eventuale pareggio?
«Dipende molto dall’andamento della sfida. Cioè se vinci 2-0 e prendi due gol alla fine è chiaro che lo vivresti molto male. È chiaro che un successo della Pianese darebbe una grossa svolta al torneo, il Grosseto deve puntare alla vittoria, che aprirebbe la stagione. Un pari ci metterebbe nella condizione di dover attendere qualche passo negativo della capolista e non contare solo su noi stessi. Non voglio pensare a come finirà, voglio credere che i ragazzi vadano in campo trascinati dal senso di appartenenza e grande spirito. Il risultato è frutto di tante componenti anche irrazionali. Dovremo, comunque, indirizzare lo svolgimento variando i modi di attaccare usando le armi che abbiamo. Quindi massimo rispetto per la Pianese ma convinti anche di poterla battere».

La Pianese conosce il suo calcio, ha preparato qualche mossa per sorprenderli?
«Nel calcio non ci sono alchimie particolari. Il successo estivo in coppa Italia è stato meritato e giocato bene. Poi la Pianese è cresciuta mentre noi, come sento dire, ci siamo involuti. Non sono d’accordo su questo aspetto, ogni periodo ha la sua storia. Non mi meraviglierei se andando avanti il Grosseto segnasse tre reti a partita. I campionati sono lunghi complicati. Serve mantenere la calma perché la nostra squadra è forte, i ragazzi sono consapevoli che possono dare di più e sanno che questa sfida è basilare per riaccendere tutti e tutto. È una partita che vale sempre tre punti ma, inutile nasconderlo, alimenta ansia».

Alla luce del prolifico attacco bianconero, si può ipotizzare ancora l’utilizzo di Cretella nel pacchetto arretrato?
«Ci sono diverse alternative visto che mancherà solo Aprili per un problema al polpaccio. La notte porta consiglio, la formazione me la tenga ma non sarà distante da quella di Ponsacco. Ho totale fiducia nell’intero spogliatoio».

Arcuri, Bensaja, Bruni, Carannante, Chilà, Cretella, Gianassi, Giuliani, Giustarini, Grasso, Guadalupo, Macchi, Marzierli, Raffaelli, Riccobono, Rinaldini, Rotondo, Sabelli, Saio, Schiaroli. Sono i 20 convocati da Bonuccelli.

Tra i convocati c’è anche Filippo Grasso (9 dicembre 2004, La Spezia) esterno destro proveniente dal Crema.

Filippo Grasso (foto di Noemy Lettieri)
Filippo Grasso (foto di Noemy Lettieri)

Programma 13ª giornata serie D girone E 26 novembre

  • Aquila Montevarchi – Livorno (Giovanni Castellano di Nichelino; 1° ass. Michele Troina di Genova, 2° ass. Nicolò Pizzonia di Alba-Bra)
  • Figline – Sangiovannese (Rehmet Jusufoski di Mestre; 1° ass. Alessia Cerrato di San Donà di Piave, 2° ass. Pier Guido Morsanuto di Portogruaro)
  • Follonicagavorrano – Poggibonsi (Leonardo Cipolloni di Foligno; 1° ass. Laura Gasparini di Macerata, 2° ass. Matteo Di Berardino di Teramo)
  • Grosseto – Pianese (Alessandro Recchia di Brindisi; 1° ass. Giuseppe Rizzi di Barletta, 2° ass. Gianmarco Spagnolo di Lecce)
  • Orvietana Calcio – San Donato Tavarnelle (Emanuele Orlandi di Siracusa; 1° ass. Bruno Dattilo di Roma 1, 2° ass. Massimiliano Cirillo di Roma 1)
  • Cenaia – Sporting Club Trestina (Tommaso Scuderi di Verona; 1° ass. Gianmarco Esposito di Formia, 2° ass. Giovanni Martino di Cassino)
  • Seravezza Pozzi Calcio – Mobilieri Ponsacco (Emanuele Ciaravolo di Torre del Greco; 1° ass. Luca Granata di Viterbo, 2° ass. Francesco Raccanello di Viterbo)
  • Tau Calcio Altopascio – Ghiviborgo (Mirko Pelaia di Pavia; 1° ass. Andrea Perrella di Crema, 2° ass. Albulen Muca di Alessandria)
  • Vivialtotevere Sansepolcro – Real Forte Querceta (Vittorio Palma di Napoli; 1° ass. Francesco Quattrotto di Messina, 2° ass. Alberto Fiore di Messina)

Classifica

  1. Pianese 31
  2. Seravezza Pozzi Calcio 28
  3. Grosseto 24
  4. Follonicagavorrano 24
  5. Livorno 24
  6. Tau Calcio Altopascio 20
  7. Ghiviborgo 18*
  8. Figline 17
  9. San Donato Tavarnelle 15
  10. Poggibonsi 15
  11. Orvietana Calcio 14*
  12. Sporting Club Trestina 14
  13. Aquila Montevarchi 13
  14. Vivialtotevere Sansepolcro 10
  15. Sangiovannese 9
  16. Real Forte Querceta 7
  17. Mobilieri Ponsacco 6
  18. Cenaia 5
    * una partita in meno

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati