Ancora rifiuti abbandonati davanti ai cassonetti | MaremmaOggi Skip to content

Ancora rifiuti abbandonati davanti ai cassonetti

Nella frazione di Stiacciole lo spiazzo con i secchioni è invaso dalla sporcizia: non è un caso circoscritto e gli abitanti non sanno più a chi appellarsi
I rifiuti a Stiacciole

GROSSETO. Il problema è stato segnalato più volte, ma puntualmente c’è gente che continua ad abbandonare i rifiuti fuori dai secchioni. Nella frazione di Stiacciole, nello spiazzo tra via Scansanese e la strada delle Conce, vengono ammasso di sacchi, oggetti di varia natura, elettrodomestici.

Ma, piuttosto che chiamare il servizio di ritiro a domicilio o portarli all’Ecolat di Grosseto, c’è qualche incivile che preferisce lasciarli lì, a due passi dalla strada e da una scuola materna.

Quello spiazzo ospita uno degli ultimi punti nei dintorni, in cui trovare i cassonetti tradizionali, quelli utilizzabili senza tessera. Chi arriva dalle zone circostanti o chi semplicemente non vuole conferire utilizzando la tesserina, pensa bene di riempire quelli nella piazzola.

O meglio, di lasciare tutto per terra.

«Una discarica a cielo aperto»

I residenti sono scoraggiati. «Abbiamo chiesto a Sei Toscana e al Comune di spostare i secchioni perché nel parcheggio bloccano la visuale alle auto sull’incrocio, ma niente. Sono ancora lì. Abbiamo chiesto di effettuare un doppio passaggio per la raccolta, ma anche a questa richiesta nessuno ha risposto», racconta una residente.

«Hanno rimosso molti dei secchioni sulla strada delle Conce – aggiunge – e non sapendo dove buttare l’immondizia molti vengono alle Stiacciole in questa piazzetta. Praticamente in questo parcheggio si raccoglie la spazzatura di tutta la zona. È una discarica a cielo aperto».

Purtroppo quello delle Stiacciole non è un caso circoscritto. «La situazione è la stessa dello spiazzo in via dei Laghi – ricorda – quello dove c’è la fontana dall’acqua. Molte volte anche lì ho visto ammassato di tutto. L’attenzione all’igiene, alla pulizia, spesso è alta, poi però vengono lasciati alcuni punti, anche molto frequentati, nel degrado più totale».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected