Al lavoro nei campi per 2,5 euro l'ora | MaremmaOggi Skip to content

Al lavoro nei campi per 2,5 euro l’ora

Centinaia di braccianti agricoli sfruttati, costretti a lavorare per 15 o 16 ore al giorno senza ferie: denunciati i titolari di tre aziende tra Piombino e Grosseto
Controlli della guardia di finanza
Guardia di finanza

GROSSETO. Tre aziende agricole della Costa degli Etruschi, in Maremma, tra Livorno e Grosseto avrebbero impiegato centinaia di lavoratori, italiani e stranieri, in “nero”, per 15/16 ore di media al giorno a fronte di una paga di 2,5 euro l’ora, con ferie difficilmente concesse e non retribuite, e con minacce di licenziamento e aggressioni verbali. Queste «le opprimenti condizioni di lavoro, cui sarebbero stati sottoposti braccianti agricoli», emerse da un’inchiesta della Guardia di finanza. Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro i reati per i quali i 3 responsabili delle aziende, spiega la Gdf in una nota, sono stati denunciati.

Nessuna azienda della provincia di Grosseto risulta, al momento, interessata dalle indagini della guardia di finanza di Piombino. 

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik