A fianco di Monaci il chirurgo che operò Zanardi | MaremmaOggi Skip to content

A fianco di Monaci il chirurgo che operò Zanardi

Il candidato a sindaco a Cinigiano annuncia che, in caso di vittoria, avrà come vicesindaco il primario di neurochirurgia delle Scotte di Siena
Il neurochirurgo Giuseppe Oliveri con Luciano Monaci, candidati a vicesindaco e sindaco di Cinigiano
Il neurochirurgo Giuseppe Oliveri con Luciano Monaci, candidati a vicesindaco e sindaco di Cinigiano

CINIGIANO. Una pensione da vicesindaco per uno dei neurochirurghi più noti d’Italia. Giuseppe Oliveri, primario di Neurochirurgia alle Scotte di Siena, il medico che nel 2020 operò Max Zanardi dopo il terribile incidente con la sua handbike, ha accettato la proposta di Luciano Monaci, candidato a sindaco a Cinigiano.

Il notissimo medico, che vive a Monticello Amiata, sta per andare in pensione, dopo tanti anni passati all’Azienda Universitaria Ospedaliera di Siena.

Un “colpo” non di poco conto per Luciano Monaci, che traccia un primo bilancio di questi primi giorni da candidato.

«A pochi mesi dalla tornata elettorale si iniziano a scoprire le carte e a Cinigiano, ora, si respira aria di certezza e fiducia contornata da una sana curiosità – dice -. La mia candidatura, oltre che farmi molto piacere mi rende anche orgoglioso, per questo mi sono messo subito in moto per capire le aspettative e le necessità di tutti gli abitanti del Comune di Cinigiano».

«Un Comune vivo pieno di iniziative e di aspettative future, molte legate alle attività comuni e alle persone che andranno ad impegnarsi nella gestione della cosa pubblica».

Monaci: «Oliveri farà la differenza»

«Sono convinto che prima di presentarsi ai cittadini sia necessario far conoscere anche chi con me condividerà questa avventura, che già da ora sembra imboccare la giusta via ed il consenso necessario».

«Come candidato a sindaco del Comune di Cinigiano, annuncio il primo nome della squadra, che si presenta come lista civica, con l’obbiettivo principale di ascoltare la comunità e costruire insieme proposte. Con molto piacere e grande stima, nel ruolo di vicesindaco avremo il dott. Giuseppe Oliveri, nostro concittadino, primario di Neurochirurgia all’ospedale Le Scotte di Siena, presto in pensione».

«La sua grandissima esperienza nel campo sanitario, unita alla sua umanità e cultura fanno sicuramente la differenza. Con lui tenendo conto delle realtà territoriali, della rappresentatività e della continuità, stiamo costruendo la squadra che a breve presenteremo».

«Sono molto felice di mettermi in gioco e a disposizione per il mio Comune: un territorio che mi ha visto nascere, crescere e nel quale da due anni con mia moglie ho scelto con entusiasmo di tornare a vivere».

«Si sta creando una bella sinergia, indispensabile per poter fare un lavoro serio e rispettoso, che possa abbracciare e accogliere tutte le specificità e i bisogni del nostro Comune. Per esperienza e per indole credo fortemente nell’impegno e nel lavoro di squadra».

«Penso che il confronto, l’ascolto e il saper valorizzare le competenze di ognuno possono essere atti di democrazia necessari. Ed è proprio in questa ottica che andremo ad individuare i componenti della nostra lista civica, nel rispetto delle rappresentanze di genere e delle realtà locali».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati