70enne trovato morto nel circolo | MaremmaOggi Skip to content

70enne trovato morto nel circolo

Il presidente è stato indagato per omicidio colposo: l’anziano è stato trovato accanto a una stufa a pellet che è stata messa sotto sequestro
Giorgio Perillo

ORBETELLO. Lo hanno trovato questa mattina, lunedì 5 dicembre, ormai senza vita. Sdraiato accanto a una stufa a pellet utilizzata per riscaldarsi, all’interno del Circolo Alè lagunari di Orbetello, nel Parco delle crociere. Giorgio Perillo aveva 70 anni e da qualche settimana aveva trovato ospitalità nella struttura che frequentava da tempo. Lui aveva finalmente un posto nel quale dormire e in cambio teneva lontani i malintenzionati che sapevano che quei locali, anche la sera, non erano vuoti. 

Per la morte del settantenne, il sostituto procuratore Salvatore Ferraro ha aperto un fascicolo per omicidio colposo: indagato è il presidente del circolo. Un atto dovuto, quello del magistrato, che nei prossimi giorni potrebbe disporre l’autopsia. 

Sequestrata la stufa

Perillo, ex meccanico navale, aveva un’officina a Porto Santo Stefano. Da qualche tempo però, le cose avevano cominciato a non andare nel verso giusto: era rimasto senza casa e con pochi soldi e aveva cominciato a vivere per strada o cercando rifugi di fortuna. A Orbetello, lo conoscevano tutti e di persone disposte ad aiutarlo ce ne sono sempre state tante. Ogni tanto dormiva al pronto soccorso, qualche volta, quando il freddo non faceva paura, al Parco delle crociere, vicino al Circolo. 

Quando però le temperature hanno cominciato a scendere e dormire fuori era diventato impossibile, Perillo è stato accolto nel Circolo, dove ha trovato un tetto sotto al quale poter dormire. Domenica sera è andato a dormire, dopo aver controllato che le porte fossero tutte chiuse e che in giro non ci fosse nessuno. Ma lunedì mattina, quando il circolo è stato aperto, il settantenne era già morto. 

L’allarme è arrivato al 118 e l’ambulanza si è precipitata al Parco delle crociere, insieme ai carabinieri della compagnia di Orbetello. Per il settantenne però, non c’era ormai più nulla da fare. La stufa accanto alla quale dormiva è stata messa sotto sequestro. 

Nessun segno di violenza

Sul corpo dell’uomo, il medico legale non ha trovato alcun segno di violenza. La salma è stata portata all’obitorio dell’ospedale San Giovanni di Dio dove verrà fatta la ricognizione cadaverica. Se da questo accertamento non sarà possibile risalire alla causa della morte del settantenne, il pm potrebbe disporre l’autopsia

Il presidente del circolo è stata indagato per omicidio colposo anche se è molto probabile che ad uccidere il settantenne che aveva trovato ospitalità proprio al circolo, sia stato un malore. 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected