Youdel Lambert, il chirurgo che modella il corpo. E non si vede | MaremmaOggi Skip to content

Youdel Lambert, il chirurgo che modella il corpo. E non si vede

Piccoli ritocchi per migliorare il proprio aspetto, dalla pelle all’adipe localizzato, con la nuovissima Lesc. Youdel Lambert: «Uso tecniche volte a creare effetti che risultano essere il più naturali possibile»
Il dottor Youdel Lambert al centro Pegaso di via Birmania e un intervento con il laser
Il dottor Youdel Lambert al centro Pegaso di via Birmania e un intervento con il laser

GROSSETO. Sfatiamo un mito, la chirurgia estetica non è solo per donne. Ci ricorrono anche molti uomini.

Magari non lo dicono, a volte l’orgoglio maschile è predominante, tanto da non voler ammettere che il fisico l’ha scolpito un medico, invece dell’allenamento duro con la chest press e gli squat in palestra.

Ma anche le donne, quando scelgono di cambiare qualcosa che a loro non piace del proprio corpo, sono più contente se il ritocco non si nota.

In entrambi i casi serve un chirurgo estetico che abbia un grande rispetto della persona che si rivolge a lui, che sappia dare i consigli giusti e che, soprattutto si aggiorni costantemente, perché le nuove tecniche mini-invasive consentono di intervenire in tempi brevi, azzerando quasi del tutto il recupero e, soprattutto, evitando che i piccoli ritocchi si vedano.

«Quello che personalmente più mi preme – dice il dottor Youdel Lambert, nel suo studio al Centro Pegaso in via Birmania a Grosseto – è che ogni persona che varca la soglia del mio studio possa sentirsi completamente soddisfatta del lavoro svolto».

«L’immagine, per quanto si tenti di superare tale concetto, è il nostro biglietto da visita. Ed è fondamentale sapersi accettare e sentirsi belli nel proprio corpo, tuttavia capita che un po’ di adipe localizzato che non se ne vuole andare, un neo nato nel posto sbagliato, le rughe sul viso o sul collo o anche un vecchio tatuaggio che non ci appartiene più, solo per fare alcuni esempi, ci rendano vulnerabili».

«Ed è lì che noi interveniamo, affinché il paziente possa tornare a sentirsi a suo agio nella propria pelle. Le tecniche che usiamo oltre ad essere innovative, sono volte a creare effetti che risultano essere il più naturali possibile. Ed è proprio questo che ci contraddistingue, il creare un’immagine il più fedele possibile al proprio aspetto. La chirurgia estetica in questo senso può essere un vero e proprio ausilio per il miglioramento della propria autostima».

La scelta di Youdel Lambert

Youdel Lambert è cubano, ma vive in Italia da tanti anni. Ha lavorato in medicina e chirurgia all’ospedale di Siena, a Grosseto è stato per 12 anni al Deu (Dipartimento emergenza e urgenza, ndr), ma la sua passione, in cui è specializzato, è la chirurgia estetica.

L’isola caraibica, da sempre, forma i migliori medici del mondo. Molti di loro, sono stati impegnati in missioni internazionali. Fídel Castro li aveva chiamati el ejercito de las batas blancas, l’esercito dei camici bianchi. Hanno combattuto contro l’epidemia di ebola in Africa occidentale, hanno aiutato il Mozambico colpito dal ciclone Idai, sono sbarcati a centinaia anche in Italia, e non solo in Italia, nel periodo del Covid.

Attualmente più di 30mila professionisti medico-sanitari cubani stanno prestando servizio in missioni internazionali, in più di sessanta Paesi, per la maggior parte in America latina e Africa. 

Youdel ha scelto la Maremma e la chirurgia estetica, al centro Pegaso di via Birmania.

Il dottor Youdel Lambert a un convegno di chirurghi estetici
Il dottor Youdel Lambert a un convegno di chirurghi estetici

Un approccio globale, i risultati immediati con la Lesc

«Il mio è un approccio globale al paziente, prima di intervenire su qualcosa ne parliamo, facciamo la scelta migliore, quale che sia il problema da affrontare. Cerco sempre di utilizzare tecniche mini-invasive, per ridurre l’impatto e il recupero. E, peraltro, hanno anche costi più contenuti».

Una delle modernissime tecniche usate dal dottor Lambert è la Lesc (lipoemulsione sotto cutanea). «È una tecnica rivoluzionaria, mininvasiva, che permette di perdere quei chiletti che proprio non si riesce a mandare via. Si fa in anestesia locale e non ha tempi di recupero post intervento».

«Con una sola seduta già si vede il corpo completamente diverso ed è possibile farla sulla parte del corpo che si desidera». 

Le donne la scelgono per lo più per la pancia e i glutei, gli uomini per le maniglie sui fianchi e per la “pseudoginecomastia”, in sostanza l’accumulo di adipe nelle zone pettorali.

I risultati sono immediati, si vedono già dalla prima seduta.

«Per ogni trattamento abbiamo realizzato dei protocolli: in particolare, oltre che dell’adiposità localizzata, risolviamo i problemi di cellulite e lassità cutanea».

Alcuni interventi con la Lesc, prima e dopo
Alcuni interventi con la Lesc, prima e dopo

Il “full face mininvasivo”, il miracolo del ringiovanimento

Chi l’ha detto che non si può ringiovanire? Che il tempo non possa scorrere al contrario? Eppure le mani esperte del dottor Lambert, unite alle nuovissime tecnologie, possono fare il miracolo.

Del resto la vita quotidiana, l’età, lo stress, i raggi solari e l’ambiente sono le principali cause di invecchiamento della pelle e degli inestetismi cutanei.

Il miracolo si chiama “full face mininvasivo“: una procedura di chirurgia estetica che mira a migliorare l’aspetto generale del viso senza la necessità di interventi invasivi. Questa tecnica combina varie procedure non chirurgiche, come l’uso di fillers, la tossina botulinica, il laser e altri trattamenti per ottenere un aspetto naturale e giovanile. 

«Ci sono grandi vantaggi rispetto alla chirurgia estetica tradizionale – spiega Youdel Lambert – Il full face non richiede incisioni o tempi di recupero prolungati. Si ottengono risultati che appaiono completamente naturali, migliorando le caratteristiche individuali del viso. Inoltre questa tecnica può ridurre i segni dell’invecchiamento, come rughe e perdita di volume della pelle».

Al full face mininvasivo si può abbinare la blefaroplastica, un procedimento chirurgico estetico che mira a migliorare l’aspetto delle palpebre.

«Utilizzando piccole incisioni e tecniche avanzate, si rimuove l’eccesso di pelle e grasso intorno agli occhi. La procedura è mini invasiva con tempi di recupero brevi, un intervento che contribuisce al miglioramento della vista e favorisce un campo visivo più ampio e nitido, offrendo sia benefici estetici che funzionali per la visione».

Il dottor Lambert rimuove anche il xantelasma. Il nome è strano, ma se avete più di 40 anni, potreste averlo. Si tratta di piccoli accumuli di grasso sopra e sotto le palpebre. Per rimuoverlo basta un’unica seduta con laser ablativo e microchirurgia di precisione

Il laser Fotona all’erbium

Il dottor Lambert ha la migliore tecnologia in circolazione.

Il laser Fotona all’erbium è un trattamento per cicatrici postacneiche, macchie cutanee, fotoaging e ringiovanimento del viso.

«Grazie alla sua capacità di stimolare il collagene e il rinnovamento cellulare, aiuta a migliorare la texture della pelle, ridurre le imperfezioni e donare un aspetto più giovane e uniforme».

I filler per le labbra e per il naso

Dal dottor Lambert è possibile fare anche piccoli ritocchi delle labbra e del naso.

«Per le labbra il filler lips è un trattamento per le labbra che offre numerosi benefici estetici, come un aumento del volume, una maggiore definizione dei contorni e un aspetto più idratato e morbido: la seduta è completamente indolore».

«Per il naso il rinofiller regala un profilo rimodellato, con un trattamento mininvasivo e dal risultato eccellente che rende armonia alla forma del viso. Ha una durata di circa 12 mesi ed è una procedura non dolorosa, eseguita in ambulatorio».

Esempi di full face, rinofiller e lipsfiller
Esempi di full face, rinofiller e lipsfiller

E se un ricordo non ti rappresenta più, sparisce il tatuaggio

Il dottor Youdel Lambert ha anche un modernissimo laser che rimuove i tatuaggi.

«Può capitare che un tatuaggio non sia più gradito. Adesso è possibile rimuoverlo completamente. Nel mio ambulatorio uso la tecnologia Biotec NPP QS ND, la più avanzata nel settore, che consente di distruggere parzialmente e ridurre in frammenti il pigmento del tatuaggio. Viene utilizzata anche per: invecchiamento cutaneo, lesioni vascolari benigne e lesioni microvascolari».

IL VIDEO – Youdel Lambert spiega le varie applicazioni

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

 






Dottor Youdel Lambert

Chirurgo estetico

Centro Pegaso Via Birmania 72, Grosseto, Italy

329 242 2877

lambertyoudel@gmail.com

 




Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati