I volontari accompagnati dagli asini ripuliscono Cala Violina Skip to content

I volontari accompagnati dagli asini ripuliscono Cala Violina

Sono stati raccolti 70 kg di rifiuti. I ciuchi hanno aiutato nel trasporto grazie alle gerle attaccate alle selle
La raccolta di rifiuti a Cala Violina
I volontari e gli asini a Cala Violina

SCARLINO. La situazione meteo di ieri sera, 7 aprile, rischiava di compromettere l’iniziativa. oggi però il meteo si è placato, e d è partito il “blitz” a Cala Violina. Il comune di Scarlino con la Marevivo onlus hanno potuto concretizzare un progetto importante e particolarmente sentito.
La pulizia della nota spiaggia maremmana ha raccolto ben 70 chilogrammi di rifiuti che è sono stati così sottratti ai fondali marini. Nell’occasione sono stati inaugurati anche i nuovi arredi nelle aree di sosta. Compresi quelli per la raccolta differenziata dei rifiuti e i portabici in legno.

L’iniziativa ha raccolto anche il supporto di Banor, il patrocinio della Regione Toscana, e la collaborazione delle associazioni Tartamare e Terramare, raccogliendo la piena soddisfazione di tutti i volontari e le associazioni scese in campo.

La campagna nazionale fa tappa a Scarlino

Oltre 50.000 kg di rifiuti rimossi, più di 30 km di coste ripulite e migliaia di volontari coinvolti in tutta Italia: sono solo alcuni dei dati della campagna nazionale di Marevivo “Adotta una spiaggia”. Per il terzo anno consecutivo vuole sensibilizzare cittadini e turisti sull’immenso valore naturalistico ed ecologico delle spiagge, spesso considerate come “accessorie” rispetto al mare.

A Scarlino è stato fondamentale anche il sostegno e la collaborazione dell’associazione Asiniamo. I ciuchi hanno aiutato nel trasporto dei rifiuti raccolti grazie alle gerle attaccate alle selle.
Hanno dato il proprio supporto anche il Parco delle colline metallifere e l’associazione di diving del puntone: con l’aiuto del sub Andrea Nappi, è stata possibile la pulizia anche del fondale. «È stata una mattinata importante, dove le energie di tutti i collaboratori si sono incontrate al fine di far crescere sempre di più il rispetto verso l’ambiente» ha detto Nappi.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati