Una gara a suon di risate | MaremmaOggi Skip to content

Una gara a suon di risate

Via al concorso del festival teatrale “Non ci resta che ridere”: 4 le compagnie che si sfideranno a colpi di risate al Teatro degli Industri. Si parte con “Fumo negli occhi” di Ripartiamo da qui
La compagnia Ripartiamo da qui

GROSSETODomenica 14 gennaio comincia il concorso del festival teatrale “Non ci resta che ridere”. Dopo l’inaugurazione della stagione con uno spettacolo fuori concorso, si entra nel vivo della gara. 4 le compagnie che si “sfideranno” a colpi di risate al Teatro degli Industri da gennaio ad aprile e che saranno premiate nella giornata conclusiva di maggio, quando una giuria tecnica e un campione di abbonati decreteranno i vincitori di questa edizione.

Il primo spettacolo è della compagnia grossetana “Ripartiamo da qui” che propone una divertente commedia dal titolo “Fumo negli occhi”.

Una commedia tutta da ridere

Nell’appartamento di una famiglia medio borghese si raccontano le vicissitudini di un povero bancario alle prese con una famiglia con la smania del benessere e soprattutto dell’apparire. Vessato dalla moglie, in continua competizione con l’esuberante dirimpettaia, il poveretto fraternizza nel finale con un simpatico ladro che lo compatisce.

La commedia, grazie anche al tono marcatamente grottesco, sottolinea il desiderio di apparire diversi ad ogni costo, con atteggiamenti e modus vivendi ben differenti da quello che le condizioni economiche reali permettono. Due atti di situazioni esilaranti, trovate e battute divertenti che terminano con un finale a sorpresa.

In scena, con la regia di Patrick Jean Scattolin, ci sono Roberto Alessi, Stefania Cappelli, Gennaro Cirillo, Cinzia Daddario, Tiziana Stanganini, Silvia Bastianini, Elisabetta Loppo, Vincenzo Palmucci e Claudio Biagioni.

Lo spettacolo sarà rappresentato in prima assoluta al Teatro degli Industri domenica 14 gennaio alle 17. È possibile acquistare il biglietto, al costo di 12 euro all’edicola La Pace (accanto alla chiesa del Sacro Cuore), oppure direttamente a teatro a partire dalle 16.

(In foto: la compagnia Ripartiamo da qui)

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati