Turismo sostenibile, Grosseto tra le top d'Europa | MaremmaOggi Skip to content

Turismo sostenibile, Grosseto tra le top d’Europa

Il Comune è tra i finalisti del concorso Green Pioneer 2024 a Bruxelles: Urban Trekking, natura al primo posto e mobilità sostenibile spingono la città in alto

GROSSETO. Sarà svelato nella giornata di martedì 28 novembre il vincitore del concorso Green Pioneer 2024, che vede Grosseto nella rosa delle finaliste. Voluto dalla Commissione europea, allo scopo di promuovere il turismo intelligente e sostenibile nell’Ue, il concorso nasce per premiare le destinazioni più piccole che hanno implementato strategie di successo per promuovere il turismo sostenibile attraverso pratiche di transizione al verde.

Una finale per tre

Grosseto, rappresentata dall’assessore al Turismo Riccardo Megale che partirà alla volta di Bruxelles, dovrà giocarsela contro Grevena (Grecia), il Geoparco mondiale Unesco Karawanken-Karavanke (tra Austria e Slovenia) e la cittadina di Valongo (Portogallo).

In palio il titolo di “European green pioneer of smart tourism 2024”.

SCARICA LE SLIDES

La nostra città ha tutte le carte in regola per farcela. Tante infatti le iniziative messe in campo dall’amministrazione in questi anni e non mancano certo nuovi progetti per il futuro. Tra questi la realizzazione di una distesa verde per offrire a residenti e turisti un paradiso per fare jogging, passeggiare, andare in bicicletta e il progetto Grosseto Urban Trekking, l’iniziativa regionale pensata per promuovere il turismo lento, l’arte e la storia locale, che mira a creare una rete di percorsi pedonali e ciclabili che colleghino l’intera provincia, ispirando la mobilità verde e l’esplorazione responsabile.

«Sapere che la nostra città è tra le prime in Europa per quanto riguarda la promozione del turismo sostenibile – dicono il primo cittadino Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore al Turismo Riccardo Megale – è per noi una grandissima soddisfazione. Come amministrazione, continueremo a impegnarci per offrire sempre più opportunità, sia alla comunità che ai numerosi turisti presenti sul territorio. Portare a casa il risultato sarebbe un vanto aggiuntivo, ma già essersi classificati tra le top four d’Europa è una gran bella soddisfazione».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati