Turismo ed enogastronomia, torna Girogustando | MaremmaOggi Skip to content

Turismo ed enogastronomia, torna Girogustando

Girogustando, quattro mesi di tour nel territorio: menù a quattro mani che costituiscono un incontro tra culture culinarie differenti
La preparazione dei tortelli maremmani in una tappa di Girogustando
La preparazione dei tortelli maremmani in una tappa di Girogustando

GROSSETO. Torna, dopo la pausa estiva, la rassegna Girogustando in Maremma, Girogustando tour enogastronomico nei ristoranti della provincia di Grosseto. L’iniziativa mette in contatto i ristoratori locali con chef di altre parti d’Italia, per menù a quattro mani che costituiscono un incontro tra culture culinarie differenti.

Il format prevede un ristorante ospite, quello locale, e uno chef da fuori provincia. Il fine è quello di valorizzare prodotti locali di qualità. L’iniziativa è realizzata da Cat Confesercenti Toscana, con Confesercenti Grosseto, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno attraverso Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano i prodotti del territorio.

La rassegna ha avuto una gustosa anteprima a primavera sotto il nome di “Girogustando verso il mare” e torna a settembre con una serie di cene e una cooking lesson.

Girogustando, tenere insieme turismo e enogastronomia

«La finalità è duplice – afferma il presidente provinciale Confesercenti Giovanni Caso – veicolare l’enogastronomia che si inserisce nel prodotto turistico della destinazione Maremma, ma anche la ristorazione di qualità e le produzioni agroalimentari e vitivinicole del territorio».

«Si tratta di un appuntamento importante – gli fa eco Gloria Faragli, Confesercenti – anche perché l’enogastronomia, negli anni, è diventata una di quei fattori che portano alla scelta di una destinazione turistica».

Girogustando, il programma

Settembre

  • Il 26 settembre appuntamento al Ristorante “Il 13” di Castiglione della Pescaia dello chef Paolo Luciani che ospita Michele Vitale dell’omonimo “Da Michele” da Siena.
  • Il 29 settembre nello splendido borgo di Pitigliano per conoscere la cucina del Tufo allegro. Lo chef Domenico Pichini collaborerà con Alessia Uccellini del ristorante Fiorentino di San Sepolcro.

Ottobre

Ottobre  sarà ricco di appuntamenti: ben quattro le serate in programma tra entroterra e costa: si andrà da Gavorrano all’Argentario passando per Grosseto e Alberese.

  • Il 7 ottobre il Montebelly country hotel di Gavorrano vedrà collaborare in cucina gli chef Raffaella Cacciapuoti e Lara Gasperini dell’Oliosteria la terrazza di Greve in Chianti.
  • Il 13 ottobre il ristorante Torre d’argento hotel boutique di Monte Argentario con il suo chef Francesco Carrieri ospiterà il Pecora nera di Montecatini.
  • Il 19 ottobre si torna verso il capoluogo: il ristorante casa Livia con il suo chef Francesco Nicola ospiterà il ristorante Delfino di Cecina.
  • A fine mese, il 26 ottobre, l’agriturismo Il Melograno di Alberese ospiterà l’Osteria del teatro di Cortona. Tra i fornelli Sandra Rossi, Barbara Duchi e Emiliano Rossi.

Novembre

  • Ultimo appuntamento dell’anno il 3 novembre con il ristorante la Conchiglia di Roccatederighi. Lo chef Daniele Stacchini ospiterà Massimo Rossi del ristorante Belvedere di Monte San Savino.

Gennaio

  • A gennaio invece la seconda Cooking lesson dedicata al tortello maremmano. Dopo quella di giugno con Alberto Rabissi della Vecchia osteria di Gavorrano sarà la volta di Massimo Bucci di Cerboli osteria del mare che salirà in cattedra il 21 gennaio al Mercato coperto di Follonica.

Valorizzare prodotti e territorio

Nelle serate sarà possibile assaggiare due cucine differenti con un’alternanza di piatti (antipasti, primo, secondo e dolci), che ci accompagnerà in un vero e proprio viaggio nel gusto.

Un'altra tappa di Girogustando
Un’altra tappa di Girogustando

L’intento è quello di valorizzare, assieme ai prodotti, tutto un territorio e le eccellenze che esprime, dai vini (ogni serata vedrà protagoniste due cantine del Consorzio tutela vini di Maremma), ai produttori a filiera corta: l’olio di Seggiano, i legumi, la castagna, il pescato e la carne locale, come anche alcuni presidi slow food. Si tratta di un vero e proprio tour nella gastronomia per valorizzare la dieta mediterranea.

I vini saranno serviti e spiegati nelle loro proprietà dai sommelier Ais che saranno presenti alle serate.

Per chi volesse conoscere prezzi e menù della serata si può andare sul sito Girogustando.tv




ARTICOLO SPONSORIZZATO

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected