Turismo e ambiente, il Comune investe 3 milioni | MaremmaOggi Skip to content

Turismo e ambiente, il Comune investe 3 milioni

Un milione e mezzo di euro le entrate dalle tasse di soggiorno nel 2023. L’amministrazione ha presentato gli investimenti fatti, e le nuove proposte per la promozione del territorio
Una veduta di Castiglione della Pescaia
Una veduta di Castiglione della Pescaia

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Superano i 3 milioni di euro gli investimenti del Comune nel settore del turismo. Con un incontro dedicato agli operatori, associazioni di settore e addetti alla filiera, l’amministrazione ha recenemente fatto il punto sull’andamento di una stagione 2023. Sono state analizzate anche potenzialità e prospettive del comparto.

Agli operatori è stato presentato anche il cartellone degli eventi 2024, con tutte le iniziative che saranno messe in campo nella prossima stagione estiva e le sfide da affrontare nel campo dell’accoglienza. Per rendere Castiglione della Pescaia sempre più fruibile ed accessibile alle più diverse tipologie di turismo.

Turismo 2023: una stagione da ricordare

Nella stagione 2023 il Comune di Castiglione della Pescaia, grazie alle entrate derivanti dall’imposta di soggiorno (1,5 milioni di euro), è stato in grado di investire in eventi, manifestazioni ed attività che hanno permesso di promuovere al meglio il territorio, rendendolo meta ambita non solo per le vacanze estive.

Una foto dell'incontro con gli operatori di settore
Una foto dell’incontro con gli operatori di settore

Il piano editoriale, di comunicazione e marketing ha potenziato in ogni campo l’offerta turistica. Gli eventi messi in campo anche in collaborazione con la Regione, gli enti locali e le associazioni del territorio sono stati numerosi: si è spaziato dagli spettacoli agli eventi sportivi, agli appuntamenti culturali.

Turismo verde e sostenibilità ambientale

Un occhio di riguardo è stato posto alla cosiddetta “green economy”, con importanti investimenti nel turismo verde e nella sostenibilità ambientale. Castiglione della Pescaia ha confermato anche nel 2023 tutte le certificazioni ambientali:

  • l’Emas,
  • la Bandiera Blu Fee,
  • la Bandiera Lilla per l’accessibilità,
  • le Cinque Vele Legambiente,
  • la Bandiera Verde dei pediatri,
  • quella di Comune ciclabile della Fiab,
  • le Spighe verdi per l’agricoltura Fee,
  • fa parte di Pelagos il santuario dei cetacei
  • è stato riconosciuto Comune amico delle Api.

Grande attenzione è stata posta anche all’igiene urbana, alla cura e manutenzione del decoro e verde pubblico, alla sicurezza balneare e alla tutela dell’ambiente marino.
Il Comune nel 2023 ha investito anche nel miglioramento di servizi e qualità dell’accoglienza turistica, a partire dalla manutenzione della viabilità e segnaletica sulle strade comunali. Sono stati valorizzati i beni culturali ed ambientali per rendere sempre più fruibili i Musei del territorio, la Casa rossa Ximenes, il MuVet di Vetulonia e il piccolo museo di Arte sacra a Buriano.

La soddisfazione dell’amministrazione

«Siamo molto soddisfatti di quanto emerso da questo incontro – dice la sindaca Elena Nappi – Abbiamo presentato l’investimento di spesa che è stato di oltre 3 milioni di euro a fronte degli 1,5 milioni incassati con la tassa di soggiorno, che ci ha consentito di portare avanti tanti progetti per migliorare l’offerta turistica sul nostro territorio».

L’amministrazione ha trovato tutti i partecipanti molto attenti e interessati ai progetti messi in campo. «Ci è stato anche chiesto di investire ulteriormente nel marketing e nella promozione come anche nel decoro urbano e nell’abbellimento del paese – conclude Nappi – Siamo disposti ad ascoltare eventuali ulteriori richieste e per questo abbiamo già fissato un prossimo incontro per venerdì 26 gennaio durante il quale verranno esaminate le nuove proposte che i nostri operatori turistici vorranno fare».

L’incontro con gli operatori è stato fortemente voluto dall’amministrazione. «Nessun più degli operatori turistici – afferma Susanna Lorenzini assessora al turismo – è in grado di interpretare i dati del turismo e capire quali sono gli accorgimenti per meglio accogliere ed implementare gli ospiti che scelgono come meta di vacanza il nostro bel territorio».

«È proprio grazie al continuo confronto fra imprenditoria turistica e amministrazione, che Castiglione della Pescaia è riuscita a raggiungere alti livelli e a rappresentare una meta apprezzata e conosciuta in tutto il mondo – conclude Lorenzini – Quindi è nostro dovere coinvolgere e ringraziare tutti gli operatori per il fondamentale contributo che offrono per rendere sempre più competitiva ed accogliente la nostra destinazione».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati