Trovato con l'hashish davanti a una scuola, arrestato | MaremmaOggi Skip to content

Trovato con l’hashish davanti a una scuola, arrestato

Il trentenne aveva con sé 20 grammi di fumo e un bilancino di precisione: era vicino alla Pascoli quando ha cercato di sfuggire al controllo dei carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

GROSSETO. Era vicino alle scuole medie Pascoli, in piazza Rosselli, quando i carabinieri del norm si sono avvicinati per controllarlo. Quando ha visto che lo stavano seguendo, però, ha tentato di scappare ma è stato subito bloccato. 

È stato così che, durante un servizio di controllo in città, a pochi metri dalla Prefettura, che i militari della compagnia di Grosseto hanno arrestato un trentenne di origini tunisine. 

L’uomo, è accusato di spaccio: a lui è stata anche contestata l’aggravante di essere davanti a una scuola con la sostanza stupefacente in tasca. 

Trovato con l’hashish davanti alle scuole medie

I carabinieri, una volta fermato il trentenne, lo hanno perquisito: in tasca gli hanno trovato quasi venti grammi di hashish, un bilancino di precisione e banconote di piccolo taglio. 

Ai suoi polsi, sono scattate le manette. Giovedì 22 febbraio, l’uomo è stato portato davanti alla giudice Agnieszka Karpinska per la convalida dell’arresto e il processo per direttissima. Difeso dall’avvocato Paolo Novelli, che ha chiesto che l’arresto non fosse convalidato, l’uomo ha spiegato che la droga che aveva addosso era per uso personale.

Spiegazione questa che non è stata ritenuta credibile dalla giudice. Su richiesta del vice procuratore onorario Massimiliano Tozzi, l’arresto è stato convalidato e all’uomo è stato applicato il divieto di dimora nella provincia di Grosseto. La giudice ha anche dato il nullaosta per la sua espulsione. Il trentenne, irregolare in Italia, non ha a Grosseto né un lavoro e nemmeno alcun familiare o parente. 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati