Trovano un ordigno in un torrente | MaremmaOggi Skip to content

Trovano un ordigno in un torrente

La bomba da mortaio di fabbricazione americana è stata rimossa dagli artificieri. I carabinieri avevano messo in sicurezza l’area: era vicina a due centrali geotermiche
La bomba da mortaio trovata a Travale

MONTIERI. Era risalente alla Seconda guerra mondiale l’ordigno rimosso mercoledì 12 ottobre a Travale, nel comune di Montieri. 

Una bomba da mortaio americana

Si trattava di una bomba da mortaio da 81 mm, di fabbricazione americana, ed era stata notata sul letto, asciutto, del torrente Saio nella frazione di Travale. Non appena scoperta, l’allarme è arrivato ai carabinieri che hanno isolato l’area e l’hanno messa in sicurezza, avviando successivamente la procedura per la rimozione dell’ordigno.

Le attività sono state svolte nell’ambito del piano coordinato dalla Prefettura di Grosseto, che ricevuta la segnalazione ha attivato personale militare del 2° Reggimento Genio Pontieri dell’Esercito Italiano, di stanza a Piacenza.

I carabinieri avevano ricevuto la segnalazione nella serata di alcuni giorni fa, intervenendo subito sul posto per mettere in sicurezza l’area che, seppure non vicina alle abitazioni, si trovava comunque in un punto critico, perché poco distante da due centrali geotermiche. Proprio per questo, era stato tempestivamente richiesto l’intervento degli artificieri e fino al loro arrivo, i militari dell’Arma hanno vigilato costantemente la zona, non nuova a ritrovamenti di questo tipo.

Le operazioni di bonifica sono andate a buon fine e l’area è stata nuovamente resa accessibile.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected