Trionfo internazionale per la scrittrice Cinzia Petri | MaremmaOggi Skip to content

Trionfo internazionale per la scrittrice Cinzia Petri

La scrittrice di origine amiatina arriva prima al “Premio letterario internazionale al femminile Maria Cumani Quasimodo”. Continua il suo momento d’oro
La scrittrice Cinzia Petri Maremma-oggi fb
La scrittrice Cinzia Petri

GROSSETO. Cinzia Petri, una scrittrice di origine amiatina, ha vinto la sesta edizione del “Premio letterario internazionale al femminile Maria Cumani Quasimodo”, grazie alla sua raccolta di racconti inediti dal titolo “Viva la regina!”. 

 Si conclude un 2022 ricco di emozioni per la scrittrice, che ha portato a casa diversi riconoscimenti.

Un premio vinto grazie ai sogni

«Sono molto contenta – dice Cinzia Petri – di aver ottenuto questo riconoscimento. “Viva la regina!” sono 13 racconti brevi, alcuni un po’ surreali, che rappresentano punti di vista scomposti dalle follie quotidiane, portati a uno svolgimento e mai a una soluzione. Paradossi che sono possibilità. Una chimica dell’assurdo che, in fondo, così assurdo non è».

La scrittrice ha iniziato a scrivere la raccolta a ottobre 2021, prendendo ispirazione dai sogni. «Per il primo racconto – continua – che ho scritto,  ho preso ispirazione da un mio sogno, mentre per altri due ho preso ispirazione dai sogni di una mia amica». 

Una volta scritti tutti i racconti, li ha mandati a questo concorso. Giovedì 1 dicembre 2022 ha ricevuto la comunicazione del primo posto sul podio. «Riceverò un trofeo per questa vittoria – continua – che mi sarà spedito direttamente a casa a fine gennaio 2023. Purtroppo, mi hanno comunicato che, per questa edizione, non ci sarà alcuna premiazione, perché il maestro Quasimodo si è infortunato e , avendo più di 80 anni, fa fatica a riprendersi». 

I racconti vincitori del concorso

  1. Viva la regina! – una ragazza è vittima della sindrome di Stendhal mentre visita una mostra sui Tudor.
  2. Aspettando Paula – una signora non più giovane decide di non sottostare più ai giudizi sommari della sua amica.
  3. Il fiume – una ragazza si libera dalle imposizioni paterne sulle rive sinistre di un fiume.
  4. Roma non è stata costruita in un giorno – una donna instabile con un sogno a metà deve continuare a sognare per portare a termine quel che non ricorda.
  5. Valerio e il cameriere – un presuntuoso Valerio sarà costretto a rientrare nel proprio ruolo.
  6. Variazioni sostanziali – un elemento non trascurabile cambia vista, sequenza dei gesti e vita della protagonista.
  7. Vite nascoste – una seduta di reiki si risolve in modo alternativo, senza risolvere null’altro.
  8. Lo zerbino in fibra di cocco – una vicina dispettosa subisce un contrattacco.
  9. Lo scaffale – una ragazza cerca di rimuovere un elemento di disturbo prima che il fidanzato vada a convivere con lei.
  10. Nudo di donna – un quadro ricettivo accoglie una modella timida.
  11. Il cimitero – i morti camminano accanto ai vivi mentre le tombe si svuotano.
  12. L’urna – un uomo in fin di vita lotta per non essere cremato.
  13. L’ultimo racconto – una scrittrice smette di scrivere.

Un 2022 ricco di emozioni

«È da tanto tempo – continua – che scrivo. In questi anni ho partecipato a diversi concorsi, vincendo dei premi. La mia prima pubblicazione è stata nel 2019 con “Frammentaria”. Una raccolta di racconti brevi  che contiene “Le vacanze“, tra i vincitori del concorso indetto da Historica Edizioni per l’edizione 2018 del “Pisa Book Festival”, poi pubblicato dallo stesso editore nella raccolta “Racconti toscani”, edizione 2019».

Quest’anno per Cinzia si è rivelato pieno di soddisfazioni. Con il suo romanzo “La scelta”, editato nel 2021, ha vinto altri due premi. «Da inedito – continua – ha vinto la quinta edizione del “Premio Letterario Città di Siena”. Da edito ha vinto quest’anno  il Premio Speciale Dario Ghiringhelli all’interno del “Premio Internazionale Montefiore”. Inoltre, con il mio libro “Io sono figlia unica” sono arrivata in finale per il “Premio Caravaggio 2022”e ho ricevuto una menzione speciale al “Premio Amori sui Generis 2022”».

«Sono felicissima – conclude – che i miei racconti siano piaciuti. Scrivo da anni e ho avuto tante soddisfazioni nella mia vita da scrittrice. A marzo 2023 uscirà il mio nuovo romanzo».

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected