Tornano a sfilare i carri del carnevale | MaremmaOggi Skip to content

Tornano a sfilare i carri del carnevale

Dopo due anni di stop, la kermesse follonichese riparte con novità e sorprese. Arriva anche un nuovo premio, la “Coppa Carnevale” in memoria di Rizieri Ceccarelli
Il Carnevale a Follonica (foto pagina FB della manifestazione)
Il Carnevale a Follonica (foto pagina Fb della manifestazione)

di Maria Chiara Pierini

FOLLONICA. Per due anni sono rimasti chiusi nei capannoni della zona industriale. Nel 2023, finalmente, i carri del celebre Carnevale di Follonica torneranno a sfilare sul Lungomare, con le loro reginette e le maschere al seguito. Dopo l’uscita estiva, infatti, i carristi degli 8 rioni (Capannino, Cassarello, 167 ovest Campi alti al mare, Centro, Chiesa, Pratoranieri, Senzuno e Zona Nuova) si sono subito messi al lavoro per dare vita a nuove strabilianti creazioni artistiche.

Il carnevale riparte nel centenario del Comune, con un nuovo premio

L’annuncio ufficiale è arrivato questa mattina dai rappresentanti dei rioni, insieme al sindaco Andrea Benini e al presidente Mario Buoncristiani, che non hanno nascosto una certa emozione dopo la lunga assenza nella vita cittadina, imposta dal Covid. E la ripartenza avverrà proprio nell’anno del centenario della nascita del Comune, motivo in più di entusiasmo e gioia per i numerosi volontari che orbitano nei capannoni della cartapesta.

Quest’anno il Carnevale celebra la 56° edizione, con novità e sorprese non ancora svelate, tranne una: un nuovo premio, la “Coppa Carnevale” voluto e organizzato dalla famiglia Ceccarelli per ricordare il loro caro, Rizieri, scomparso nel 2020. Il premio viene assegnato al rione che otterrà il punteggio più alto ricavato dalla somma delle valutazioni della giuria sul tema del carro, sulla tecnica di realizzazione, sulla sfilata a terra e sulla reginetta.

La presentazione dei carri il 21 gennaio

Il primo appuntamento con il Carnevale 2023 è il 21 gennaio nella Sala Fonderia Uno, con la presentazione dei bozzetti, dei titoli dei carri, e le otto reginette, che in queste settimane si stanno svelando ai rispettivi rioni, e il vincitore del concorso del Follostrello, per la canzonetta ufficiale della manifestazione.

Sabato 11 febbraio, invece, come da tradizione, in piazza Guerrazzi arriva Re Carnevale che, con l’alzabandiera in piazza a Mare, apre ufficialmente la kermesse di maschere, burle e satira.

Il programma delle sfilate

Le sfilate si terranno il 12, il 19,  il 26 febbraio. Quella del 5 marzo chiude la manifestazione. Unica novità nell’ambito dell’organizzazione, è l’aumento del biglietto d’ingresso al percorso cittadino dei carri, dai 5 euro del 2019, passa a 7 per questa edizione.

«L’andamento diffuso dei rincari, sia dei materiali che della corrente elettrica – spiega Buoncristiani – ha riguardato anche noi, costringendoci a prendere questa sofferta decisione. Ma ce la metteremo tutta per offrire uno spettacolo meritevole e di qualità».

Soddisfatto il sindaco Benini. «Dopo due anni difficili si torna finalmente a festeggiare il carnevale follonichese – commenta – peraltro in un anno importante, perché è il centesimo compleanno del Comune. Dal 12 febbraio si rimetterà in moto tutta la macchina e sarà un piacere vedere Follonica di nuovo in festa. Oltre al carnevale c’è poi anche tutto quello che si muove intorno all’evento, con il lavoro dei rioni, le festa del Falusi e quelle delle associazioni e, ovviamente, con la scuola di cartapesta di Piervittorio Cacialli. Ringrazio tutti per il grande impegno che comporta portare avanti questo importante evento cittadino».

Intanto gli 8 rioni hanno comunicato all’associazione i temi che verranno sviluppati a febbraio e, come sempre, il panorama dei soggetti scelti è ampio e variegato: si va dagli omaggi a personaggi musicali, cinematografici o dei videogiochi, a temi legati alla ripresa economica, alla salvaguardia della natura, all’impegno civile e alla storia, senza dimenticare un pizzico di ironia e satira.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected