Terza, il Batignano non sbaglia con l'Alta Maremma | MaremmaOggi Skip to content

Terza, il Batignano non sbaglia con l’Alta Maremma

A segno Verdiani (aut) e Hudorovich. Penco: «Ripartiti bene nonostante la fatica infrasettimanale della coppa provinciale»
Una partita del Batignano calcio
Una partita del Batignano

Batignano calcio 1946 – Alta Maremma 2-0 (2-0)

BATIGNANO CALCIO 1946: De Martis, Caramia, Carena, La Rosa, Battolini, Nechita, Lanfranchi, M. Penco, Ottobrino, Hudorovich, Giangrande. A disposizione: Zanetti, Lardaloro, Tinturini, Mattioli, Parricchi, Mazzi. Allenatore: Luca Penco.

ALTA MAREMMA: Terni, Spaghetti, Pisani, Mecacci, Verdiani, Bartalucci, Baldanzi, Lo Re, Simone, Zoni, Ferri. A disposizione: Giusti, Coralli, Esposito, De Luca, Martelli, Accarigi, Poli. Allenatore: Nello Franchi.

ARBITRO: Grigoriadis di Siena.

RETI: 23′ Verdiani (aut.), 25′ Hudorovich (rig.).

NOTE: campo allentato per la pioggia. Espulso Lo Re per proteste al 30′ st. Ammoniti M. Penco, Lo Re. Calci d’angolo 2-2. Recupero: 1′ + 5′.

BATIGNANO. I bianco verde di mister Penco si impongono, 2-0, sui giallo fosforescente di mister Franchi nella 13ª giornata di andata di terza categoria, quella della ripartenza del campionato dopo quasi due mesi di attesa.

Un successo meritato, sottoscritto con il tipico cinismo che accompagna l’esperta formazione di Luca Penco.

L’Alta Maremma soffre di molte assenze, in campo scendono tantissimi giovani, che pagano il dislivello di perizia contro Tinturini e soci. Intuendo il deficit gli uomini in giallo iniziano con decisa applicazione mantenendo una supremazia territoriale e di dialogo che dura almeno 20 minuti durante i quali, comunque, non si registrano grossi scossoni per la difesa del Batignano.

I padroni di casa sono sornioni, attendono e si distendono in avanti con efficacia. Tutto cambia al minuto 23′. Come al Monopoli l’Alta Maremma pesca la carta degli imprevisti: il tiro di Giangrande non è indirizzato nello specchio, Verdiani interviene sulla traiettoria per il più classico delle autoreti, 1-0. Trascorrono 2′ quando Ottobrino raccoglie un lancio sulla sinistra, controlla, entra in area e viene sgambettato.

Il penalty è battuto da Hudorovich, che spiazza Terni, 2-0. L’Alta Maremma si smarrisce, perde collegamenti e equilibrio, il Batignano congela il match con sicurezza. L’apertura del secondo tempo è frizzante. Ottobrino al 1′ conclude con potenza, Terni vola per deviare in corner, al 3′ Mecacci, da fuori area, spedisce una sventola che colpisce in pieno la traversa di De Martis. Quindi la gara si spegne nonostante i tanti cambi delle panchine. Alla mezz’ora Lo Re viene ammonito, protesta e l’arbitro estrae il rosso.

Non accade più niente di sostanziale fino al triplice fischio.

Penco: «Successo meritato». Franchi: «Troppe assenze»

Luca Penco: «Siamo ripartiti bene nonostante la fatica settimanale di Coppa provinciale. I ragazzi sono stati bravi e attenti riuscendo a costruire diverse occasione propizie e a contenere il buon inizio dell’avversario. In definitiva è stato un successo meritato».

Nello Franchi: «Ci mancavano tanti tasselli in fatto di esperienza. I tanti giovani, dopo aver subito le reti, hanno perso il filo del gioco e la necessaria stabilità su campo. Posso solo dire che potevamo aprire uno spiraglio di luce ma il tiro di Mecacci ha centrato la traversa. Faremo di tutto per tornare a sorridere».

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik