Tartaruga in difficoltà: salvata dalla guardia costiera | MaremmaOggi Skip to content

Tartaruga in difficoltà: salvata dalla guardia costiera

La guardia costiera invita a segnalare, anche attraverso il numero blu 1530, l’avvistamento di esemplari di specie marine protette in difficoltà
Due foto del salvataggio

ISOLA DEL GIGLIO. Arrivata la segnalazione alla guardia costiera, è partito subito in direzione Capel Rosso un battello. Ieri, 1° luglio, una tartaruga marina della specie Caretta-Caretta era rimasta intrappolata in un sacco di plastica sfilacciato.

La giovane tartaruga, di circa 40 cm di lunghezza, è stata recuperata dai militari e liberata dalla plastica che la avvolgeva impedendole di nuotare liberamente. Il personale del battello, dopo essersi accertato che l’animale fosse in buone condizioni di salute e non riscontrando ferite o lesioni, lo ha rimesso in mare.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

L’attenzione all’ecosistema

L’attività di recupero e salvataggio della tartaruga rientra ta tutte quelle azioni di salvaguardia dell’ambiente marino e costiero svolte dal Corpo delle capitanerie di porto – Guardia Costiera. Particolare attenzione meritano sempre gli esemplari appartenenti alle specie protette come le tartarughe marine che, soprattutto a causa del contatto con le attività umane, rischiano di subire una drastica diminuzione.

Proprio per questo, la guardia costiera invita a segnalare sempre, anche attraverso il numero blu 1530 l’avvistamento di esemplari di specie marine protette in difficoltà, così da permetterne il recupero e la reintroduzione nel loro habitat naturale.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected