Sfortunato Grosseto, cade a Pesaro | MaremmaOggi Skip to content

Sfortunato Grosseto, cade a Pesaro

I biancorossi vanno in vantaggio e sbagliano un rigore, poi i padroni di casa ribaltano il risultato
Un momento di Vis Pesaro - Grosseto
Un momento di Vis Pesaro – Grosseto (foto Noemy Lettieri – Us Grosseto 1912)

VIS PESARO-GROSSETO 2-1
VIS PESARO (3-5-2): Farroni; Piccinini (25’ s.t. Manetta), Gavazzi, Ferrini; Saccani, Coppola (25’ s.t. Marcandella), Acquadro, Lombardi; Astrologo; Tonso (43’ s.t. Besea); Cannavò. (Campani, Parrinello, De Nuzzo, Di Sabatino, Sanogo, Silenzi, Rossi, Rubini, Eleuteri. All. Banchini.
GROSSETO (3-5-2): Barosi; Gorelli, Ciolli, Peretti; Raimo (27’ s.t. Arras), Artioli (27’ s.t. Bruzzo), Cretella (43’ Scaffidi), Piccoli,Semeraro (43’ s.t. Mauceri); Nocciolini (33’ s.t. Saporiti), Capanni. (Fallani, Lazzari, Boccardi, Siniega; Salvi, Tiberi). All. Maurizi
ARBITRO: D’Eusanio di Faenza (assistenti D’Ausanio di Roma 2 e Colavito di Bari; 4° uomo Allegretta di Molfetta).
MARCATORI: nel p.t. al 19’ Capanni, 26’ Tonso; nel s.t. al 42’ Cannavò (rigore)
NOTE: ammoniti Farroni, Piccinini, Raimo, Ciolli, Acquadro, Arras; angoli 5-1, rec.: 1’+4’.

PESARO. Il Grifone piange lacrime amare per la sconfitta rimediata a Pesaro (2-1).

In vantaggio dopo 19 minuti, i ragazzi di Agenore Maurizi hanno sprecato la palla del potenziale 1-2 su calcio di rigore, spedito sulla traversa da Cretella, ma a tre minuti dalla fine un fallo ingenuo ha mandato la Vis sul dischetto e Cannavò non ha fallito la ghiotta occasione. E per i maremmani la situazione è sempre più pesante dopo i pareggi di Imolese e Viterbese.

La prima inedita sfida allo stadio “Benelli” di Pesaro si è decisa dagli undici metri, dopo un botta e risposta nel giro di sette minuti: fallito quello calciato da Cretella, vincente quello di Cannavò.

Nel primo tempo il Grosseto è stato padrone del campo per i primi venticinque minuti, nel corso dei quale ha creato due nitide occasione con Noccioli e Artioli e ha trovato il meritato vantaggio con Capanni. Un’ingenuità difensiva su un fallo laterale ha permesso però ai marchigiani di trovare il pareggio. L’episodio cambia il volto alla gara, con la compagine di casa che prende fiducia e i biancorossi che non riescono più a giocare con la sicurezza iniziale. Nella ripresa il Grosseto fatica inizialmente, prima di creare qualche occasione, compreso il rigorer mandato a sbattere sulla traversa.

Maurizi si presenta in campo con Capanni titolare al posto di Arras e Peretti preferito a Siniega.

Il Grosseto mostra subito le sue intenzioni riversandosi subito nell’area locale: dopo appena 34 secondi e Capanni vince un duello ma il suo tiro debolissimo finisce a lato. Al 6’ grande occasione per il Grosseto: il colpo di testa di Manuel Nocciolini, servito dalla sinistra da Semeraro. viene deviato con la mano aperta dal portiere Farroni. Al 17’ il missile da fuoeArtioli viene respinto con i pugni da Farroni. Al 19’ il Grifone finalizza la sua superiorità con la rete del vantaggio: punizione dalla tre quarti di Artioli che lancia in area. Il brasiliano trova la zampata vincente e batte Farroni.

La Vis Pesaro alza il baricentro per recuperare subito lo svantaggio. Al 26’ i pesaresi trovano il pareggio in maniera fortunosa con Tonso che scambia con Cannavò, entra in area e supera Peretti, che devia la palla e mette fuori causa Barosi.

La rete locale frastorna i locali che stentano a reagire. Al 31’ Cretella prova di testa senza fortuna. Al 39’ Barosi s’oppone con un grande intervento sul mancino di Ferrini. La Vis chiude il primo tempo in pressing e costringe il Grosseto ad arretrare. All’inizio della ripresa è l’undici di casa ad avere maggior possesso di palla, con il Grosseto che non riesce a pungere come nella prima frazione. Al 23’ il Grifone sciupa la più clamorosa delle occasioni. L’arbitro ferma un’azione in area, conclusa con una rete, per concedere un rigore per il fallo su Gorelli. Cretella prende la traversa.

Al 28’ Capanni ferma un bel pallone in area e lascia partire un tiro che finisce alto. Al 32’ il destro di Marcandella fa la barca al palo. Al 41’ Arras stende ingenuamente Marcandella in area. Cannavò spiazza e regala tre punti pesanti ai locali. Nel finale i grossetani provano a recuperare, ma mancano le forze per evitare una sconfitta dolorosa.

I risultati della 31ª giornata:

  • Lucchese-Reggiana 1-0,
  • Ancona-Viterbese 2-2,
  • Carrarese-Modena 2-3,
  • Imolese-Entella 1-1,
  • Pistoiese-Cesena 0-1,
  • Siena-Gubbio 1-2,
  • Olbia-Pescara 1-2,
  • Pontedera-Fermana
  • 1-2, Teramo-Montevarchi 0-1,
  • Vis Pesaro-Grosseto 2-1.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati