"Sex and the city" vent'anni dopo mette all'asta Saffredi | MaremmaOggi Skip to content

“Sex and the city” vent’anni dopo mette all’asta Saffredi

Il vino della Fattoria Le Pupille spunta in una scena della serie cult “And just like that”
La scena della serie “And just like that”

GROSSETO. La critica sulla serie tv “And just like that”, la mitica “Sex and the city” vent’anni dopo, si è divisa. Ma i grossetani possono esserne felici: in uno degli episodi della serie cult che racconta la vita di Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha, ormai cinquantenni, c’è un omaggio alla Maremma. Il vino Saffredi, prodotto dalla Fattoria delle Pupille, in bella mostra in una scena della settima puntata della serie. 

In bella mostra alle spalle di Charlotte

Charlotte, una delle magnifiche quattro di “Sex and the city”, è con il marito a una cena di beneficienza dove vengono messi oggetti di lusso all’asta. Il Saffredi è tra questi: il nome si legge perfettamente sulla scatola, alle spalle dei due protagonisti che si avvicinano al grande tavolo discutendo e sull’etichetta della bottiglia appoggiata sopra. 

Charlotte e il marito discutono davanti alla bottiglia di Saffredi

«Verrà battuto all’asta un pregiato vino toscano», dice l’attore che sta conducendo la serata di gala. E quel vino pregiato è proprio quello prodotto alla Fattoria Le Pupille, voluto proprio da Elisabetta Geppetti con l’aiuto di Giacomo Tachis, l’enologo il cui nome è indissolubilmente legato al Sassicaia. 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati