Serie D, il FolGv è ancora in finale di Coppa Italia | MaremmaOggi Skip to content

Serie D, il FolGv è ancora in finale di Coppa Italia

Nel ritorno della semifinale al Malservisi-Matteini, i minerari dopo il pari dell’andata battono 2-1 la Varesina
Coppa Italia serie D, FolGav-Varesina 2-1 il colpo di testa dell’1-0 di Pignat

BAGNO DI GAVORRANO. A distanza di due anni il FolGav torna a giocare la finale della Coppa Italia di Serie D. Al Malservisi-Matteini i minerari di Marco Masi battono la Varesina 2-1, e si regalano la sfida decisiva contro la vincete di Trapani-Imolese che giocheranno il ritorno il 20 marzo.

FOLLONICAGAVORRANO (3421): Filippis; Botrini, Brunetti, Ampollini; Souare, Pignat (65’ Lo Sicco), Modic (74’ Grifoni), Barlettani (46’ Mauro); Nardella (78’ Ceccanti), Macrì (61’ Pino); Mencagli. A disposizione: Marenco, Dierna, Bellini, Regoli. All. Masi.

VARESINA (442): Santulli; Coghetto (54’ Gritti), Pertosa, Grieco, Perin (65’ Ciuffo); Sali (89’ Isufi), Gatti (61’ Guidetti), Polenghi, Gasparri; Oboe (54’ Orellana), Vitale.

A disposizione: Basti, Carrino, Buzzetti, Rodolfo. All. Spilli.

ARBITRO: Striamo di Salerno; assistenti Galieni di Ascoli Piceno, Raccanello di Viterbo.

RETI: 41’ Pignat (FG), 80’ Vitale (Va), 84’ rig. Lo Sicco (FG).

NOTE: campo in perfette condizioni; recupero pt 1’, st 5’; angoli 6-2, ammoniti Oboe, Modic, Polenghi, Ciuffo.

Lo Sicco spedisce il FolGav in finale

GAVORRANO. Dopo la beffa subita all’andata, rigore contestato al 95’ per il pari lombardo del Varesina, il FolGav sempre dagli undici metri con Fabrizio Lo Sicco, nel finale di partita, risolve la sfida di ritorno e si regala la seconda finale di Coppa Italia dopo quella storica vinta il 1 giugno del 2022 contro la Torres allo stadio “Bruno Abbatini” di Genzano di Roma. I biancorossoblù sfideranno la vincente di Trapani-Imolese con la partita d’andata vinta dai siciliani, squadra considerata una vera schiacciasassi per la categoria, in trasferta 2-1.

 

Avvio tutto di marca maremmana

Il FolGav inizia con il piglio giusto, anche se Masi cambia molto in vista anche dell’altra sfida che vale il campionato di domenica prossima contro il Livorno, ancora al Malservisi-Malservisi. In panca vanno capitan Dierna, grifoni, Lo Sicco, Pino e Regoli, oltre all’assenza forzata di Masini, dopo la frattura patita proprio nella gara d’andata di una settimana fa. 

La prima occasione è subito per il FolGav: Pignat al 2’ cerca la conclusione da fuori, la palla termina a lato non di molto. Al 7’ calcio d’angolo, testa di Brunetti e palla che sfiora la traversa. Al 9’ Mencagli prova a girarsi in area su suggerimento di Marcì: il destro è deviato in angolo dalla difesa. Sul corner Macrì spara sopra la traversa dal limite.

Al 22’ si mette in moto Souare, che rimarrà imprendibile per tutto il match. La serie di passaggi arriva al senegalese, che salta netto l’avversario diretto e mette in mezzo per l’accorrente Barlettani, che al volo colpisce ma spara alto. La prima occasione per la Varesina arriva solo al 28’: conclusione di Sali, uno dei più intraprendenti fra i suoi, che impegna in due tempi Filippis. Al 36’ Nardella a sorpresa carica il sinistro dai 30 metri e fa partire un insidioso rasoterra che sfiora il palo alla destra del portiere. Al 41’ si sblocca la partita. Sull’ennesimo corner Macrì indirizza sul primo palo, e Pignat stacca più alto di tutti e infila nell’angolo più lontano l’1-0. La reazione della Varesina arriva dopo appena due minuti al 43’:  Vitale entra in area ma calcia sulla schiena di Brunetti, con la palla che arriva docile tra le braccia di Filippis.

Nella ripresa il FolGav cerca di controllare

La ripresa si apre con l’ingresso di Mauro per Barlettani per un leggero acciacco. Calcio d’angolo insidioso al 47’, la palla arriva a Modic che calcia ma il tiro viene ribattuto dalla difesa. Souare galoppa sulla fascia e centra, ma al momento del tiro Mauro viene contrastato e l’azione sfuma. La Varesina inserisce Orellana e Gritti per dare maggiore vitalità all’attacco e all’80’ trova il gol del pari.

Il rinvio di Filippis è colpito di testa a centrocampo da Guidetti, con la palla spedita in zona centrale: Brunetti non legge la traiettoria, e allora Vitale s’infila fra i difensori e seppur pressato con l’esterno destra batte in uscita Filippis, 1-1. Il FolGav reagisce.

All’83’ Ceccanti dal lato corto dell’area di rigore, da sinistra, centra basso: Pino anticipa Gritti che da dietro lo colpisce (una fotocopia del rigore concesso alla varesina all’andata) e per l’arbitro non ci sono dubbi assegnando il penalty. Lo Sicco è glaciale e spiazza Santulli, riportando in vantaggio i minerari, 2-1. All’86’ il FolGav spreca l’occasione per il tris: Souare imbecca Ceccanti in area, tiro di prima intenzione con il destro, che sfiora la traversa. La Varesina si getta in attacco, ma subisce il contropiede maremmano. Mencagli si fa mezzo campo, resistendo al ritorno di Pertosa bruciandolo in accelerazione: il tiro a botta sicura finisce fuori di un soffio.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati