Sapori e gusto, Berardi: «Al lavoro per trovare investitori» | MaremmaOggi Skip to content

Sapori e gusto, Berardi: «Al lavoro per trovare investitori»

Il senatore ha già preso i primi contatti con Confcooperative e con il ministero: «Una corsa contro il tempo»
La sede della Sapori e gusto italiani e il senatore Roberto Berardi
La sede della Sapori e gusto italiani e il senatore Roberto Berardi

ALBINIA. Il dramma delle 53 famiglie dell’ex Copaim, ora Sapori e gusto italiani, rischia di trascinare in un baratro l’economia della frazione orbetellana. Perché oltre ai tanti posti di lavoro, moltissimi in un piccolo contesto come Albinia, c’è un forte indotto. E c’è il rischio che il disimpegno di Beretta apra una spirale che inghiotta altre realtà.

Si vota a Orbetello. E magari i candidati a sindaco, rimasti solo due dopo l’esclusione di Chiavetta, male non farebbero a dire come intendono affrontare questa emergenza.

Intanto qualcosa deve dire la politica. Il sindacato l’ha detto chiaramente, non è più tempo di parole, ora servono i fatti. Il territorio ha anche un senatore, Roberto Berardi, di Forza Italia. Era al tavolo con la Regione, mercoledì 22.

Contatti con le cooperative e con il ministero

«Sono d’accordo con quanto ha detto Fabiani – ci dice Berardi -. Da parte dell’azienda ci deve essere una responsabilità sociale. Territorio e famiglie non meritano il trattamento che ha riservato loro Beretta. Noi lo sappiamo da dieci giorni appena, è stato un fulmine a ciel sereno».

Serve una risposta politica e anche in fretta. C’è un anno di tempo

«Dopo il Covid si possono trovare risorse importanti per riconvertire l’azienda. Peraltro in un settore, l’alimentare, che ha pagato molto meno di altri la pandemia. Non siamo di fronte a una discoteca o a un’agenzia di viaggio, settori messi in ginocchio, qui si parla di alimentare in un territorio che è un’eccellenza italiana nell’enogastronomia. Ci stiamo già muovendo per trovare investitori, è una corsa contro il tempo».

Lavorate per la continuità, quindi. Per trovare un’azienda interessata

«Ho già avuto contatti con Confcooperative, ho allertato il ministero. Siamo all’inizio di una corsa in salita, ma dobbiamo lavorare tutti insieme, la politica in modo trasversale e il sindacato. Possono esserci grandi aziende interessate e almeno da Beretta abbiamo ottenuto di mettere a disposizione tutto il patrimonio di conoscenze e tecnologia che ci sono in azienda».

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected