Sacro Cuore, arriva Don Santino. E i padri Guanelliani | MaremmaOggi Skip to content

Sacro Cuore, arriva Don Santino. E i padri Guanelliani

Domenica 3 alle 17,30 la messa di insediamento del nuovo parroco
Il vescovo Giovanni Roncari, don Santino Maisano, don Giovanni Russo, don Paulraj Maria Kasparraj
Il vescovo Giovanni Roncari, don Santino Maisano, don Giovanni Russo, don Paulraj Maria Kasparraj

GROSSETO. I Padri Guanelliani (Servi della Carità, istituto fondato da Luigi Guanella nel 1908, ndr), chiamati in Diocesi per impiantare il loro carisma e curare pastoralmente la parrocchia del Sacro Cuore, questa domenica 3 ottobre faranno il loro ingresso ufficiale.

La celebrazione eucaristica di insediamento, presieduta dal vescovo Giovanni, avrà luogo nella Basilica del Sacro Cuore a partire dalle 17.30. Si tratterà a tutti gli effetti di un doppio ingresso: da una parte della Congregazione dei Servi della Carità-Opera don Guanella (questo il nome canonico), dall’altra la presa di possesso della parrocchia di don Santino Maisano come nuovo parroco.

Per sottolineare questo doppio ingresso ci saranno i segni, belli, che la liturgia offre per la presa di possesso di un parroco, sia segni ulteriori. I padri, infatti, porteranno processionalmente un’effigie di don Guanella all’interno della basilica, per sottolineare l’arricchimento per la Chiesa diocesana di un nuovo carisma che giunge tra noi.

Peraltro ottobre è proprio il mese di don Guanella. Il 24 viene celebrata la memoria liturgica e nel mese le comunità guanelliane ne celebrano il ricordo e il carisma con varie iniziative. A Grosseto il primo segno è proprio l’ingresso ufficiale di una nuova comunità.

Assieme a don Santino, che vanta già una consolidata esperienza di parroco a Bari, ci sono, infatti, anche don Giovanni Russo, 28 anni, sacerdote da aprile, e don Paulraj Maria Kasparraj, 41enne originario dell’India, sacerdote da 11 anni. Per chi volesse approfondire la storia di questa congregazione religiosa può rivedere la puntata di Dentro i nostri giorni dedicata ai Guanelliani, disponibile sul canale youtube della Diocesi.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected