Rubò i soldi delle multe: ex poliziotta condannata | MaremmaOggi Skip to content

Rubò i soldi delle multe: ex poliziotta condannata

La donna è stata riconosciuta affetta da ludopatia: era accusata di aver intascato 174 operazioni di cassa
Le pattuglie della polizia di Stato
Le auto della polizia

GROSSETO. Prima è arrivata la sentenza della Corte dei conti, che aveva condannato l’ex poliziotta, ora in pensione, a risarcire il Ministero dell’Interno per un importo di 129.000 euro, oggi è arrivata invece la condanna del tribunale di Grosseto.

L’ex sovrintendente della polizia stradale, difesa dall’avvocato Massimiliano Arcioni, è stata condannata a due anni e cinque mesi per il reato di peculato, mentre è stata assolta per il reato di falso: la donna infatti era stata accusata di aver strappato un foglio da un registro contabile. Fatto, questo, che però non è mai avvenuto.

Giudicata con il rito abbreviato, il sostituto procuratore Salvatore Ferraro aveva chiesto una condanna a 5 anni e 8 mesi.

La donna era stata accusata di  essersi impossessata degli introiti derivanti da 174 operazioni di cassa relative alle contravvenzioni che gestiva all’Ufficio verbali. Ammanchi che sarebbero avvenuti nel biennio 2017-2019.

Il giudice per l’udienza preliminare Marco Mezzaluna ha riconosciuto il vizio parziale di mente:  la donna infatti, è affetta da ludopatia, otre alle attenuanti generiche.  La motivazione della sentenza sarà depositata alla fine di gennaio.

LogoLEGGI ANCHE: Rubò i soldi delle multe, ex poliziotta deve risarcire

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected