Rischia di annegare durante la gara di pesca | MaremmaOggi Skip to content

Rischia di annegare durante la gara di pesca

L’uomo era rimasto con una gamba intrappolata in una corda e non riusciva a liberarsi: lo hanno salvato due carabinieri e lo hanno portato al pronto soccorso
I carabinieri ad Orbetello
I carabinieri di Orbetello

ORBETELLO. La fortuna ha voluto che la pattuglia dei carabinieri di Albinia fosse proprio sulla strada provinciale 161 e che un passante avesse visto un canoista in difficoltà dando subito l’allarme. Altrimenti, la gara di pesca organizzata nella laguna di Orbetello, si sarebbe potuta trasformare in una tragedia.

Sospinto dal vento fino alla diga

L’allarme è scattato nel pomeriggio di sabato 17 settembre. Un uomo ha rischiato di annegare nelle acque della laguna. Un passante lo ha visto mentre annaspava in acqua e ha chiesto l’intervento dei carabinieri: l’uomo stava partecipando a una gara di pesca a bordo del proprio kayak e, a causa del cambiamento delle condizioni metereologiche, era stato sospinto dal forte vento nei pressi della diga ed era rimasto incastrato con una gamba in una corda.

Bloccato nei movimenti, l’uomo rischiava di annegare, ma è stato subito soccorso dai militari che gli hanno teso una pagaia in modo che questi potesse appoggiarvisi e liberare, quindi, la gamba per poi essere trascinato sulla terra ferma dai due carabinieri. Una volta in salvo, i militari hanno prestato le prime cure.

L’uomo è stato portato al  pronto soccorso di Orbetello, fortunatamente non in pericolo di vita, ringraziando, per il loro intervento provvidenziale , i due carabinieri.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected