Re ciliegiolo torna a Sorano, il vino di Maremma alla Fortezza Orsini Skip to content

Re ciliegiolo torna a Sorano, il vino di Maremma alla Fortezza Orsini

Il ciliegiolo è forse il vino più rappresentativo della Maremma. A giugno, alla Fortezza Orsini di Sorano, torna la rassegna delle migliori bottiglie
Una splendida veduta di Sorano, in alto la Fortezza Orsini dove torna Ciliegiolo di Maremma e d'Italia
Una splendida veduta di Sorano, in alto la Fortezza Orsini dove torna Ciliegiolo di Maremma e d’Italia

SORANO. Se c’è un vino che rappresenta la Maremma è il ciliegiolo. Perché in questa terra, quest’uva a bacca nera che dà un vino che profuma, appunto, di ciliegia, dà il meglio di sé. Eppure un tempo il vino fatto con il ciliegiolo veniva usato per tagliare il sangiovese, a cui donava una maggior alcolicità, morbidezza e freschezza di profumi fruttati.

Poi qualcuno ha iniziato a vinificarlo in purezza e il risultato è stato eccezionale. Tanto che ora la varietà Ciliegiolo rientra nella Doc Maremma Toscana.

Vale la pena provarlo, in Maremma ci sono molte etichette con ottimo rapporto qualità-prezzo.

È un vino dal colore rosso rubino luminoso, al naso offre piacevoli sentori fruttati con riconoscimenti di ciliegie e frutti di bosco uniti a richiami floreali. All’assaggio è fruttato, ottima struttura, secco, godibile e ben bilanciato grazie ai tannini eleganti e alla nota fresca. Ha anche un finale di ottima persistenza dai ricordi fruttati.

Ne esistono anche alcune versione vinificate rosate.

La fiera del ciliegiolo torna a giugno a Sorano

Ecco che, in questo contesto, si svolgerà di nuovo a Sorano nella splendida cornice della Fortezza Orsini, dal 15 al 17 giugno prossimi, la seconda edizione de Il Ciliegiolo di Maremma e d’Italia.

Il presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Francesco Mazzei che organizza l ‘evento, nel sottolineare gli ottimi risultati della prima edizione del maggio scorso (presenti 42 aziende con i loro 68 ciliegioli in purezza e più di 300 operatori selezionati oltre a numerosi giornalisti specializzati) ha sottolineato anche lo splendido scenario rappresentato dalla Fortezza Orsini.

Anche la seconda edizione sarà frutto della sinergia tra il Consorzio, Ciliegiolo Accademy, Ciliegioli d’Italia e Fisar delegazione Colline Maremmane.

Il Comune di Sorano, con una delibera di giunta ha messo a disposizione i locali necessari della Fortezza e concesso il patrocinio perché, come hanno sottolineato il sindaco Vanni e il consigliere delegato all’agricoltura Giulietti: «Si tratta di un evento di qualità che ha portato una buona ricaduta con la prima edizione, sia come presenze nei giorni di svolgimento, sia attraverso circa cento articoli apparsi sulla stampa specializzata».

«Teniamo anche conto delle aziende locali che producono un ottimo ciliegiolo e di quelle che stanno nascendo, soprattutto grazie a giovani imprenditori agricoli».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati