Quattro panchine per quattro artisti | MaremmaOggi Skip to content

Quattro panchine per quattro artisti

Inaugurato il nuovo parco a Castiglione della Pescaia: lo spiazzo lungo via Paolini è dedicato a Georg Solti, Carlo Fruttero, Italo Calvino e Leonardo Ximenes
Il nuovo parco degli artisti a Castiglione della Pescaia

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. È stato aperto il parco dedicato agli artisti a Castiglione della Pescaia, lungo via Paolini di fronte alla Posta, dedicato a quattro grandi personaggi che hanno stretto legami importanti con il paese costiero: sir Georg Solti, grande compositore ungherese, gli scrittori Italo Calvino e Carlo Fruttero, e Leonardo Ximenes, l’ingegnere della Casa Rossa.

Personaggi che avevano visto Castiglione come luogo di buen ritiro, a parte Xinemes, che venne in Maremma per iniziare quella che poi sarebbe continuata con la bonifica della Diaccia Botrona, per realizzare la Casa Rossa, per regimentare il flusso delle acque del fiume Bruna.  Solti, Calvino e Fruttero, risiedevano a Roccamare, e sono stati tutti insigniti della cittadinanza onoraria del paese.  

 

Rigenerata un’area in centro

Il parco, dal progetto alla ristrutturazione, è stato realizzato totalmente dai tecnici e dagli operai comunali, che hanno poi arredato con quattro panchine a forma di libro l’area, dedicate appunto ai personaggi storici.

«Proprio nel compleanno di Leonardo Ximenes – ha detto la sindaca Elena Nappi – abbiamo deciso di inaugurare quest’opera di rigenerazione urbana a chilometro zero. Totalmente realizzata dalle maestranze del comune e del cantiere comunale con la collaborazione della Vab di Castiglione della Pescaia. Un piccolo gioiello dedicato al relax ed alla lettura per i residenti e turisti al centro del paese».

«Questo parco – dice l’assessore Walter Massetti – è una vera opera d’arte, fatta dai nostri operai e tecnici, dal progetto alla realizzazione, al centro del paese, in un punto particolarmente frequentato dai castiglionesi ma che da anni era solo un’area verde poco valorizzata. Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato, in ogni modo, a questo successo».

Le caratteristiche sono della piena accessibilità

Il nuovo parco è stato pensato per la piena accessibilità anche ai portatori di handicap, ed è dotato di un avanguardistico impianto di irrigazione sotterraneo che si attiva all’occorrenza, in base all’umidità rilevata.

Sarà il parco della lettura, un luogo di ritrovo e di incontro, un ambiente accogliente dove trascorrere qualche ora in compagnia e, perché no, ricordare i personaggi cui è dedicato e che tanto hanno amato Castiglione della Pescaia. Per il futuro l’amministrazione sta pensando di adibirlo ad attività di book sharing, per condividere insieme il piacere della lettura.

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati