Pugno in faccia all'agente della municipale. Arrestato il cantante del corso | MaremmaOggi Skip to content

Pugno in faccia all’agente della municipale. Arrestato il cantante del corso

Arrestato il cantante del corso: colpisce al volto l’agente che lo stava controllando. Denunciato anche un pittore che si è messo in mezzo
L'agente in borghese colpito con un pugno al volto parla con polizia e Croce rossa
L’agente in borghese colpito con un pugno al volto parla con polizia e Croce rossa

GROSSETO. Ha colpito con un pugno in faccia un agente della polizia municipale in borghese, spaccandogli il labbro e un dente. Ed è stato arrestato.

Poi nel parapiglia si è “infilata” anche una terza persona, un pittore che sta esponendo alle Clarisse, e anche lui verrà denunciato.

È successo oggi, giovedì 30 novembre, intorno alle 13 in corso Carducci.

Protagonista il ragazzo che, quasi ogni giorno, suona in strada. Qualche tempo fa fu placcato a terra da alcuni agenti e, anche allora, scoppiò il caos.

Nella zona, infatti, c’è da tempo un esposto di residenti e non solo che chiedono che abbassi il volume o che vada a suonare da un’altra parte.

Due interventi in due ore, poi il pugno

Oggi il ragazzo stava suonando all’incrocio con via Goldoni. Gli agenti della municipale, in borghese, quelli del nucleo sicurezza, sono passati intorno alle 11 dicendogli semplicemente che doveva smettere.

Lui ha detto “va bene”, ma come si sono allontanati ha ripreso a suonare.

Loro sono ripassati intorno alle 12,45. Stavolta con toni più perentori gli hanno detto “ora basta”.

Lui ha fatto per allontanarsi, l’agente gli è andato dietro fino a dentro un portone, dove si è rigirato all’improvviso e l’ha colpito con un pugno al volto.

In quel momento stava passando un altro ragazzo, un pittore che sta esponendo alle Clarisse, chiamato “Merisio”, forse perché si ispira a Caravaggio. E ha cercato di mettersi in mezzo. 

Così anche lui è stato identificato e sarà denunciato per aver intralciato un’azione di polizia.

Pugno in faccia all'agente, polizia e Croce rossa in corso Carducci
Pugno in faccia all’agente, polizia e Croce rossa in corso Carducci

Il cantante del corso, invece, stavolta rischia grosso: una denuncia per lesioni a pubblico ufficiale. L’agente, infatti, si farà refertare al pronto soccorso, lo stesso il pittore, che evidenziava un forte stato di agitazione.

Sul posto le ambulanze della Croce Rossa e la polizia.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati