Pino pericolante vicino ai bambini, l'allarme | MaremmaOggi Skip to content

Pino pericolante vicino ai bambini, l’allarme

Da Verde Maremma arriva l’allarme per un pino che è pericolosamente piegato da una parte. Dove spesso ci sono i bambini a giocare
Il pino pericolante a Villa Maremma
Il pino piegato su un lato a Verde Maremma

GROSSETO. Il vento forte di questi giorni ha creato numerosi problemi in città e nelle frazioni. In particolare dove ci sono i pini che, per la particolare conformazione delle radici che, a parte il fittone centrale si estendono quasi in superficie, rischiano di essere abbattuti dalle folate più intense.

Ne sono caduti parecchi, in questi giorni, soprattutto a Roselle e Rispescia.

Per questo nella zona di Verde Maremma, in particolare da via Alabastro, arriva l’allarme per un pino che è pericolosamente piegato da una parte.

Come una torre di Pisa verde. In un piazzale dove spesso ci sono i bambini a giocare.

Quel pino è pericoloso, va rimosso

L’allarme arriva da Claudia Biliotti, che abita nel quartiere.

«Siamo in via Alabastro, zona Verde Maremma. Questo pino è stato “messo in sicurezza”, ci hanno detto gli operai mandati dopo l’intervento dei vigili del fuoco di 5 sere fa. Ci hanno rassicurato che il Comune avrebbe rapidamente provveduto alla rimozione».

«La pendenza non è dovuta dalla foto. Noi ci passiamo tutti i giorni con il bimbo nel passeggino. Tanti altri bimbi giocano in questo piazzale».  E poi l’appello al sindaco: «Antonfrancesco Vivarelli Colonna, dobbiamo aspettare che si sfiori la tragedia o peggio ancora per provvedere?»
 
 

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik