Accoltellati nel bosco: due giovani all'ospedale | MaremmaOggi Skip to content

Accoltellati nel bosco: due giovani all’ospedale

I due giovanissimi avevano ferite al volto e alle braccia: l’aggressione alla Zingara, sulla strada di Tirli. Indagano i carabinieri
I carabinieri nel bosco (foto d’archivio)

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA.  Li hanno visto sul ciglio della strada, sporchi di sangue e in stato confusionale. Uno dei due aveva una profonda ferita al volto e alle braccia, l’altro era stato aveva ferite da arma da taglio alle braccia.

I due giovani, entrambi di origini nordafricane, erano a Pian d’Alma, in località la Zingara di fronte a dove si sono svolti i rave party.

Aggressione o lite nel bosco dello spaccio

Qualcuno ha avvisato le forze dell’ordine, sul posto sono arrivati subito i carabinieri della stazione di Buriano insieme agli uomini della forestale e soprattutto la Croce Rossa arrivata da Castiglione della Pescaia, che si è occupata dei due feriti, portandoli poi al pronto soccorso di Grosseto.

I carabinieri hanno avviato subito le indagini, per capire cosa fosse accaduto ai due giovani. Se entrambi siano stati feriti da una terza persona o se quelle coltellate fossero state la conseguenza di una lite tra di loro.

Al pronto soccorso, uno dei due ragazzi ha dichiarato di essere minorenne.

I due ragazzi erano stati comunque feriti con un’arma da taglio ma per fortuna, i colpi inferti non hanno causato ferite profonde. Una volta medicati, infatti, sono stati dimessi

La zona della Zingara, dove si trovavano sabato 10 settembre i due giovani,  da qualche tempo è conosciuta per essere un punto di spaccio, e non è escluso che i feriti siano stati coinvolti in un regolamento appunto fra spacciatori. Le condizioni non erano gravissime, anche se diversi erano i punti dove erano stati colpiti.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected