Pescano a strascico nella zona vietata, multati | MaremmaOggi Skip to content

Pescano a strascico nella zona vietata, multati

I militari hanno sequestrato le reti: al comandante del peschereccio è stata elevata una multa da 4.500 euro
Le reti a strascico sequestrate

FOLLONICA. Nei giorni scorsi la guardia costiera di Piombino ha concluso un’ operazione di contrasto alla pesca a strascico, ovvero con delle reti in fondo al mare trainate dalla barca, illecita nel golfo di Follonica.

Grazie a una al lavoro di osservazione condotta da agenti appositamente formati e con l’ausilio degli strumenti tecnologici i militari sono riusciti a fermare il peschereccio in questione.

La guardia costiera ha trascorso la notte appostata in mare e, grazie alle ottime condizioni meteo-marine e all’assenza di luce, sono riusciti a fermare un peschereccio che stava pescando in zona vietata, visto che non era a 3 miglia dalla costa, e con attrezzature vietate a quella distanza dalla terra ferma, ovvero delle reti a strascico.

Gli agenti hanno fatto rientrare i pescatori nel porto di Piombino, li hanno multati con 4.516 euro e hanno sequestrato le reti da pesca illegali. L’operazione è solo una parte delle attività di vigilanza della guardia costiera, necessarie per contrastare le attività illegali maggiormente impattanti sullo sfruttamento delle risorse del mare, con lo scopo di garantire la tutela del consumatore, della concorrenza economica leale e della difesa dell’ambiente marino e della sua biodiversità.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati