Oltre 100 tonnellate di cibo per 18mila persone in difficoltà | MaremmaOggi Skip to content

Oltre 100 tonnellate di cibo per 18mila persone in difficoltà

L’associazione nata all’interno della federazione Pensionati Cisl tira le somme dell’anno appena concluso
Anteas Cisl, un volontario
Un volontario dell’Anteas

GROSSETO. Oltre 100 tonnellate di prodotti alimentari distribuiti per un totale di più di 18mila persone assistite: sono questi i numeri principali del 2021 di Anteas Grosseto, l’associazione di volontariato nata all’interno della federazione Pensionati Cisl di Grosseto, che può contare su 16 volontari e 63 soci aderenti tra le sedi di Grosseto, Orbetello e Sorano.

Al fianco dei senza fissa dimora

«Anche quest’anno siamo riusciti a far fronte all’emergenza – spiega Gianfranco Benigni, presidente di Anteas Grosseto – grazie all’aiuto dei volontari e al sostegno economico delle donazioni e del cinque per mille. Tutto questo nonostante il perdurare della pandemia legata al Covid19, che ha reso il nostro lavoro più difficile ma non per questo meno efficace. Oltre alla distribuzione di beni alimentari e vestiario abbiamo distribuito anche guanti e mascherine per far fronte anche alle richieste legate all’emergenza covid».

Tra le principali attività svolte da Antes non c’è soltanto la distribuzione di cibo e vestiario nei confronti delle famiglie in difficoltà, ma anche il supporto a persone senza fissa dimora, grazie al Centro di accoglienza adulti in difficoltà di Grosseto, e l’ascolto delle persone che si trovano in difficoltà.

Anche la gestione del dormitorio per i senza dimora di via De Amicis a Grosseto, in convenzione con il Coeso Società della Salute, ha avuto un ruolo molto importante contribuendo ad accogliere ben 2.758 persone nell’arco del 2021 (contro le 2.493 del 2020), che hanno potuto beneficiare di un posto letto, della colazione e spesso anche di prodotti per la cena e, su richiesta, vestiario, biancheria intima, scarpe e sacchi a pelo.

La distribuzione dei pacchi

La distribuzione di pacchi alimentari, due volte al mese, a famiglie in difficoltà in vari comuni del Grossetano hanno aiutato ben 2.038 famiglie, per un totale di 6.673 persone. A questa distribuzione si aggiunge il progetto “Siti cibo”, che prevede la raccolta di generi alimentari freschi – dalla frutta e verdura ai prodotti da forno – e la loro distribuzione tre volte alla settimana allo sportello di via Parini di Grosseto. Nel 2021 sono infatti 3.541 le famiglie che ne hanno beneficiato (in aumento rispetto alle 3.484 del 2020): nuclei familiari composti da oltre 10mila persone che hanno potuto utilizzare i prodotti invenduti o donati dalla grande distribuzione e da piccole imprese private, per un totale di oltre 72 tonnellate di cibo.

Il gruppo di volontari dell'Anteas Cisl

«Il grande lavoro che anche quest’anno siamo riusciti a fare – spiega Walter Meconcelli, vice presidente di Anteas Grosseto – così come i tanti risultati raggiunti, sono il risultato del coinvolgimento di tanti volontari che hanno deciso di dedicare parte del proprio tempo per aiutare chi ne ha più bisogno. In questi anni abbiamo risposto a tante richieste di aiuto e abbiamo anche visto cambiare la tipologia di persone e di famiglie che si sono rivolte a noi. Molte di queste si sono trovate improvvisamente in difficoltà e hanno avuto bisogno di un aiuto per poter provvedere al proprio sostentamento, ma il numero delle persone bisognose è purtroppo in continua crescita. Proprio per questo vogliamo lanciare un appello a tutti coloro che vorranno dedicare una parte del proprio tempo per aiutare gli altri, in modo da poter far crescere la nostra associazione e aiutare sempre più persone e famiglie bisognose».

Le risorse economiche che hanno consentito lo svolgimento delle attività sono arrivate grazie alle adesioni all’associazione, al 5 per mille, al contributo del Comune di Grosseto, ai contributi del Coeso per la gestione del Centro accoglienza e alle donazioni del mondo sindacale e dei privati. Chi volesse farsi avanti può contattare Anteas Grosseto al numero 0564 422324 o inviare una email all’indirizzo antea.grosseto@virgilio.it.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati