Nel bosco per preparare l'acqua di San Giovanni | MaremmaOggi Skip to content

Nel bosco per preparare l’acqua di San Giovanni

Passeggiata nell’oasi di San Felice per conoscere meglio le piante che popolano le nostre coste e raccogliere i fiori per il rito propiziatorio
L’acqua di San Giovanni

GROSSETO. Un antico rito propiziatorio per avere benessere, abbondanza, fortuna e amore, da sempre legato al solstizio d’estate ed oggi coniugato con la botanica ed il riconoscimento delle specie presenti nella macchia mediterranea: questa è l’iniziativa che ConfGuide Confcommercio Grosseto propone il 23 giugno alle 18,00. La passeggiata nell’Oasi di San Felice ha infatti il duplice scopo di conoscere meglio le piante che popolano le nostre coste e di raccogliere alcuni fiori per preparare l’acqua di San Giovanni, che andrà esposta sul davanzale durante la notte per beneficiare dell’energia della luna nuova, la prima luna dell’estate 2023.

Mirto, rosmarino, cisto, lentisco, ginepro e le altre piante sveleranno qual è il loro ruolo nell’ecosistema e quanto sono preziosi per la nostra salute, oltre alla loro presenza nei miti e nelle leggende.

La passeggiata, della durata di circa 1 ora e mezza, non presenta difficoltà ma si raccomanda di indossare scarpe comode, portare con sé un repellente per gli insetti ed un sacchetto di carta per la raccolta dei campioni botanici.

Prezzo 10 euro, guida Fabiola Favilli, prenotazione obbligatoria su:

https://www.gimmeguide.net/esperienza/passeggiata-botanica-e-raccolta-delle-erbe-per-lacqua-di-san-giovanni/

La visita verrà effettuata con un minimo di 15 partecipanti.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati