Due giovani e la sfida a suon di note: nasce Rock my life Skip to content

Due giovani e la sfida a suon di note: nasce Rock my life

Dall’idea di Graziella Ventrone torna online la prima rivista dedicata alla musica: a guidarla è Andrea Capitani, giornalista col pallino del rock
L’evento alla Cava

GROSSETO.  C’è una nuova testata giornalistica per gli amanti della musica: è RockMyLife.it, nata come un blog in un piccolo ufficio a Grosseto, e che dopo cinque anni di gavetta e tanta strada macinata nel mondo del rock, adesso è ufficialmente online.

Una nuova veste completamente rinnovata, per dare un’informazione ancora più capillare su tutto ciò che succede nel mondo della musica. Una delle pochissime riviste digitali presenti sul territorio nazionale che ora si fregia anche dell’iscrizione in tribunale. 

Due giovani col pallino della musica

Insieme a Giacomo Paradiso, Anna Paladin, Leonardo Priori, Luca Ventrone e Alberto Artioli, nuovo innesto nel gruppo e instancabile recensore di dischi, Rock My Life è diretta da Andrea Capitani, giornalista pubblicista con diversi anni di esperienza nei quotidiani locali della provincia e anche musicista.

«Siamo partiti il 13 febbraio 2017 ispirandoci al mio primo romanzo, chiamato appunto Rock My Life – racconta Graziella Ventrone – Insieme a mio fratello Luca, che si è occupato del sito web, coltivavo fin da piccola il sogno di realizzare qualcosa che fosse fatto di borchie, concerti e report. Il portale, nel giro di pochi mesi, si diffonde soprattutto nella scena underground locale, grazie anche ad alcuni eventi che vengono realizzati alla Cava di Roselle. Rock My Life diventa così il punto d’incontro tra chi fa musica e chi la racconta».

Ed è proprio la grande passione, ma soprattutto l’entusiasmo, che hanno portato il progetto a crescere nel tempo e a essere apprezzato non solo a Grosseto, ma anche fuori dai confini della Toscana, stringendo collaborazioni e supporto reciproco con etichette, promoter e direttori artistici di tutta Italia, anche con il press office di Rock My Life. Senza dimenticare il riconoscimento dall’Università degli Studi di Siena per gli stage degli studenti in Scienze della Comunicazione.

Entusiasta Capitani: «Musica e giornalismo le mie passioni»

«Ringrazio Graziella per avermi dato l’opportunità di fondere insieme le mie due grandi passioni, musica e giornalismo – dice il direttore editoriale Andrea Capitani – Il rock è anche questo: condividere e non dividere. Permettere ad altri di poter vivere ciò che noi abbiamo il piacere di raccontare. Specialmente per chi, per un motivo o per un altro, non può essere protagonista in prima persona di quel particolare momento. Tutto questo e tanto altro si può trovare su Rock My Life ed è il nostro pane quotidiano».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati