Nasce il premio letterario “Leopoldo II di Lorena” | MaremmaOggi Skip to content

Nasce il premio letterario “Leopoldo II di Lorena”

Un riconoscimento di livello nazionale, a valutare le opere sarà una giuria prestigiosa. La cerimonia è già fissata a giugno del 2023 al Cassero Senese
Logo premio Leopoldo II di Lorena
Il logo del premio

GROSSETO. Nasce il premio letterario “Leopoldo II di Lorena”, organizzato dalla neocostituita Incipit Associazione ETS, in collaborazione con il portale culturale “PuntoZip – La cultura in un piccolo spazio”. Ad essere premiati saranno libri, poesie, racconti e testi teatrali.

L’Associazione è presieduta dallo scrittore Carlo Legaluppi e la vicepresidente è l’artista Anastasia Marano.

Le opere vanno inviate entro il 31 dicembre 2022

Il termine ultimo per la presentazione dei testi è il 31 dicembre 2022. Per il primo classificato di ogni categoria è previsto un premio in denaro, a eccezione della categoria “libro inedito”, per il cui vincitore è prevista la pubblicazione da parte di SEM – Società Editrice Milanese. Saranno inoltre premiati il secondo e il terzo classificato di ogni categoria. Verrà anche assegnato un contributo a un’associazione attiva nel campo del volontariato, selezionata dal presidente della giuria.

La cerimonia, organizzata dalla responsabile del premio Laura Sbrana Adorni e dalla vicepresidente Anastasia Marano, sarà preceduta da un aperitivo con degustazione vini a cura dell’Azienda Basile e della Scuola europea aommelier.

Le categorie del bando 

Come riportato nel bando, sono 6 le categorie che possono concorrere alla premiazione:

  • Libri editi.
  • Libri inediti.
  • Poesie (edite/inedite).
  • Racconti (editi/inediti).
  • Testi teatrali inediti.
  • Una speciale categoria a inviti con opere selezionate direttamente da una specifica commissione.

Un premio intitolato al granduca “illuminato”

La data della premiazione è già stata fissata: giugno 2023, al Cassero Senese di Grosseto. Un evento possibile anche grazie alla gentile concessione dell’Istituzione Le Mura. «Abbiamo voluto portare in città una realtà nuova e ambiziosa – ha dichiarato Carlo Legaluppi – un premio dalla riconoscibile identità nazionale, a partire da un presidente di giuria noto e prestigioso e da 11 giurati dalla grande esperienza e competenza. Siamo certi che quella di giugno 2023 sarà una cerimonia da ricordare e abbiamo scelto la cornice del Cassero per rimarcare la centralità grossetana del progetto».

Il premio è intitolato al Granduca Leopoldo di Toscana per la mitezza del suo governo nei confronti dei letterati: molti esponenti della cultura italiana del tempo, perseguitati o che non trovavano l’ambiente ideale in patria, poterono trovare asilo in Toscana, come Giacomo Leopardi, Alessandro Manzoni, Guglielmo Pepe, Niccolò Tommaseo. Qui operarono in tranquillità con i tanti scrittori e intellettuali toscani come Francesco Domenico Guerrazzi, Giovan Pietro Vieusseux e Giuseppe Giusti.

«La cerimonia non sarà soltanto una premiazione – conclude Legaluppi – ma un momento di riflessione sul legame indissolubile tra tutte le forme artistiche: letteratura, musica, danza, arti visive e architettura. Un momento di condivisione del “bello”, di cui si sente tanto il bisogno in questi anni».

11 giurati presieduti dal giornalista Andrea Pamparana

Il presidente della giuria è Andrea Pamparana, giornalista, scrittore e conduttore radiofonico, per molti anni vicedirettore del TG5.

Gli altri componenti sono:

  • Luca Archibugi – autore, attore e regista teatrale
  • Ottavia Bianchi – autrice, regista e attrice
  • Guido Casali – fondatore di Sky Arte, consulente senior Teatro alla Scala
  • Pino Casamassima – giornalista e scrittore
  • Maria Teresa Casella – giornalista e scrittrice
  • Renato De Rosa – scrittore, autore teatrale e attore
  • Ilaria Guidantoni – giornalista e scrittrice
  • Giuseppe Perrone – poeta e scrittore
  • Nicola Vacca – giornalista, scrittore e poeta
  • Paolo Zagari – scrittore e documentarista
  • Michela Zanarella – giornalista e poetessa

L’iniziativa è sostenuta, tra gli altri, da Gold Banca Tema, Toscano Alta Sartoria, Maticmind Roma Spa e Sei a Casa Srls.

Sono in corso di attivazione collaborazioni con il Museo Archeologico della Maremma, il Liceo musicale del Polo Bianciardi, l’Istituto alberghiero Leopoldo II di Lorena e altri soggetti, pubblici e privati.

Per informazioni, si può visitare il sito del premio o chiamare il numero 3701264851 attivo dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 20.30.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected