Muore a caccia a 53 anni, il colpo partito dal suo fucile Skip to content

Muore a caccia a 53 anni, il colpo partito dal suo fucile

Quando sono arrivati i soccorritori l’uomo era ancora cosciente: inutili i tentativi di soccorso. Parrucchiere stimatissimo, lascia la moglie e un figlio ventenne
Giovanni Stentella, il cacciatore morto nei boschi di Pitigliano
Giovanni Stentella

PITIGLIANO. Si chiamava Giovanni Stentella, aveva 52 anni, ed era a caccia con un amico, in località Pantano a Pitigliano, quando è successo il tragico incidente: il colpo, che lo ha preso in pieno petto, è partito dal suo fucile, mentre il cacciatore stava cadendo. 

È morto, sotto agli occhi di un amico che era con lui a caccia al cinghiale

Inutili i tentativi di rianimazione

Quando è arrivato il personale del 118, Stentella era ancora vivo e cosciente. Ma le ferite riportate nel terribile incidente erano gravissime. È morto poco dopo: l’elicottero è atterrato in prossimità del bosco dove sono continuate le manovre di rianimazione fino alla dichiarazione di decesso. 

Nato a Narni ma residente a Terni, Stentella era con un gruppo di amici a Pitigliano, quando è successo il tragico incidente. 

I carabinieri hanno sentito gli amici dell’uomo, che erano con lui a caccia. La salma è stata portata all’obitorio, a disposizione della procura. Il sostituto procuratore Salvatore Ferraro potrebbe disporre l’autopsia. 

L’uomo, che faceva il parrucchiere a Narni Scalo, lascia la moglie a un figlio ventenne.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected