Minaccia di morte la ex di fronte ai clienti del bar | MaremmaOggi Skip to content

Minaccia di morte la ex di fronte ai clienti del bar

Cinquantenne arrestato dai carabinieri: nonostante la separazione, l’uomo era solito presentarsi nel locale, andare dietro al bancone e ubriacarsi: è accusato di stalking
Una pattuglia dei carabinieri

MONTE AMIATA. Anni di persecuzioni, dopo che lei era riuscita a mettere la parola fine al loro matrimonio, durato quasi vent’anni. Un tempo lungo, nel quale l’uomo, un cinquantenne amiatino, si era sempre comportato in maniera “anomala”, sviluppando nei confronti della moglie, madre di tre figli, una gelosia tanto ossessiva quanto immotivata. 

Dopo la separazione, e dopo una denuncia per maltrattamenti in famiglia, la donna sperava di tornare a una vita normale. Ma così non è stato: tanto che qualche sera fa è stata costretta a chiedere l’intervento dei carabinieri. Il suo ex marito si era presentato (per l’ennesima volta) a casa sua. Lei non aveva voluto aprire la porta e lui aveva sfondato con un pugno il vetro, tagliandosi

Poi aveva cominciato a minacciarla di morte: «Ora io vengo là – le aveva detto al telefono – a casa. Chiama i carabinieri perché io stasera fo un casino». Una minaccia che non era caduta nel vuoto. Il cinquantenne, quella sera, si è presentato davvero alla porta di casa della donna. 

Minacciata di fronte ai clienti del bar

La donna, che gestisce un bar, dal giorno in cui aveva deciso di separarsi, si è trovata l’uomo più volte di fronte. Entrava nel locale, come se la loro relazione non fosse finita, andava dietro al bancone. Poi si metteva a bere e cominciava a offendere e minacciare la sua ex anche davanti ai clienti

Episodi, quelli che la donna ha raccontato ai carabinieri, che non le hanno mai più permesso di avere una vita normale. Conoscere altre persone, frequentare degli amici. Perché lui, quasi ogni sera, si presentava sotto casa loro, si appostava per vedere quando tornava, la chiamava continuamente al telefono, sempre senza ottenere risposta, le inviava decine di messaggi

La donna, sfinita da questa situazione che non permetteva nemmeno alle figlie della coppia di vivere una vita serena, ha deciso di denunciarlo. Difeso dall’avvocata Francesca Carnicelli, il 50enne è stato portato in carcere, su ordinanza di custodia cautelare, firmata dalla giudice Cecilia Balsamo

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati