La Sensini e il nipote aprono centro velico a Marina | MaremmaOggi Skip to content

La Sensini e il nipote aprono centro velico a Marina

Aggiudicata alla Water World parte della colonia di San Rocco. Oltre al piazzale per le barche e la spiaggia. Manuel Giannerini: «Faremo un grande centro sportivo»
La colonia di San Rocco a Marina e Alessandra Sensini sul windsurf
La colonia di San Rocco a Marina e Alessandra Sensini sul windsurf

GROSSETO. Water world asd è il soggetto che si è aggiudicato in via provvisoria la concessione demaniale di parte dell’edificio ex colonia san Rocco e dell’antistante porzione di arenile a Marina di Grosseto. Ne dà notizia il Comune.

Ma dietro c’è molto, molto di più.

L’associazione dilettantistica Water World academy, infatti, è stata creata da due campioni della vela e del surf in particolare: Alessandra Sensini, pluricampionessa olimpica, e Manuel Giannerini, istruttore abilitato di surf e windsurf, nipote di Alessandra (figlio di Paola Sensini e Luca Giannerini).

Manuel Giannerini con Alessandra Sensini
Manuel Giannerini con Alessandra Sensini

Il loro progetto è ambizioso e coraggioso, ma al tempo stesso può diventare un volano per la Maremma. Alla colonia San Rocco nascerà infatti un centro velico, nazionale e internazionale, aperto anche fuori stagione, che oltre alla scuola diventi un punto di riferimento per le squadre nazionali del settore.

Un centro per la vela di rilevanza internazionale

Il bando non aggiudicava l’intera colonia, ma solo una porzione (tre stanze), oltre ad un resede esterno in stato di abbandono da una ventina d’anni, due bagni ma, soprattutto, il piazzale per le barche e la spiaggia antistante. Ed è qui che nascerà, Manuel e Alessandra pensano di essere pronti in tempo per la Pasqua 2022, la Water World Academy.

«Siamo molto contenti di questa aggiudicazione – ci dice Manuel Giannerini – e siamo convinti di realizzare un centro sportivo dedicato alla vela che possa diventare un centro di riferimento in Italia e non solo. Sia chiaro, non sarà uno stabilimento balneare, anche se qualche “accessorio” all’attività ci sarà, ma sarà un’area dedicata a uno sport, la vela, che è in grande fermento. E che in Maremma ha la sua casa naturale».

Al centro del progetto ci sono i windsurf, i surf e i windfoil, ma il centro sarà dedicato a tutta la vela, compresi quei catamarano Nacra che hanno regalato all’Italia una medaglia d’oro alle olimpiadi: «Sia io che Alessandra, lei con ben altri risultati, abbiamo dedicato tutta la vita a questo sport. E ora vogliamo creare qualcosa che sia molto speciale, che contribuisca a farlo crescere. E che, magari, porti anche visibilità alla Maremma, con ricadute sul turismo».

Una struttura di facile accesso anche per i disabili

«Faremo molta attenzione all’accessibilità per i disabili. Sarà uno dei nostri punti di forza. Ogni struttura sarà a norma e avremo anche dei percorsi speciali. E sto prendendo anche contatti con alcune scuole per fare lezioni di vela, sia in mare che in classe. Insomma, la nostra sarà un’attività a tutto tondo».

Non poteva mancare, in Maremma, una collaborazione con Roberto Ricci, il “genio” dei surf. Ma, soprattutto, il centro è destinato a stare aperto praticamente tutto l’anno, per consentire alle squadre nazionali di allenarsi anche fuori stagione. «Saremo centro Rrd e contiamo di stare aperti da marzo a ottobre, come minimo. Garantendo comunque l’operatività della struttura tutti i mesi dell’anno, per consentire alle squadre agonistiche di potersi allenare sempre qui a Marina. Ci crediamo moltissimo e crediamo nelle potenzialità della vela, uno sport in grande ascesa»

La planimetria esterna e interna (dal bando del Comune)

Sempre informato con Maremma Oggi – Iscriviti ai canali Telegram e YouTube

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected