“Madama Butterfly”: torna la grande opera lirica al Teatro Moderno | MaremmaOggi Skip to content

“Madama Butterfly”: torna la grande opera lirica al Teatro Moderno

Venerdì 8 marzo in scena con l’Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” e la Corale “Puccini” dirette da Giovanni Pompeo. Biglietti in prevendita online
Da sinistra, Alberto Paolini, direttore di Sistema con Federica Mundula e Antonio Di Cristofano

GROSSETO. La grande opera lirica torna in scena a Grosseto. L’appuntamento è per venerdì 8 marzo alle ore 21 al Teatro Moderno con “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini. I biglietti sono in prevendita sulla piattaforma online https://comunegrosseto.ticka.it (infoline 333 5372994) e al botteghino del Teatro Moderno dal lunedì al venerdì con orario 10-12 e nel giorno dello spettacolo dalle 19. 

In scena l’Orchestra sinfonica Città di Grosseto e la Corale Puccini di Grosseto, dirette da Giovanni Pompeo. Il cast: Hiroko Morita è Butterfly; Elena Serra è Suzuki; Vitaly Kovalchuk è Pinkerton; Victor Garcia Sierra è Sharpless; Guido Bernoni è Goro; Silvio Riccardi è Zio Bonzo; Federica Cassetti è Kate. La regia è di Elena D’Angelo. La direzione artistica dell’evento è di Antonio Di Cristofano

L’eterna attesa di Butterfly

Madama Butterfly, opera in tre atti, è stata composta da Giacomo Puccini tra il 1901 e il 1903: la prima è andata in scena al Teatro alla Scala di Milano il 17 febbraio 1904. È ambientata a Nagasaki, grande città portuale del Giappone, e racconta la storia di una giovane geisha – Cio-cio-san, Butterfly in inglese – venduta in sposa a Pinkerton, ufficiale della Marina americana. Pinkerton, per il quale il matrimonio era stato solo un’avventura, abbandona presto la giovane sposa e torna in patria. Butterfly, con il bambino nato dalle nozze, continuerà ad attendere fiduciosa il ritorno dell’amato, ignorando che per quell’uomo il matrimonio era stato soltanto un gioco.

Hiroko Morita nei panni di Madame Butterfly

Il direttore d’orchestra Giovanni Pompeo è diplomato in corno al Conservatorio di Matera e si è formato al Teatro alla Scala di Milano, negli anni in cui ha collaborato con l’orchestra del teatro e con l’omonima Filarmonica, sotto la guida dei più importanti direttori del mondo come Muti, Gergiev, Luisi, Temirkanov, Levine, Chung e Sinopoli. È stato allievo del maestro Nicola Samale e del maestro Aldo Ceccato, uno dei più importanti direttori d’orchestra del secondo Novecento.

Direttore artistico e musicale dell’Orchestra di Matera e della Basilicata, dirige opere e concerti in Italia e all’estero e come direttore artistico ha ideato e curato eventi di rilievo internazionale, ottenendo prestigiosi riconoscimenti come la targa del Presidente della Repubblica. È docente di musica d’insieme al Conservatorio di Matera.

Una soprano giapponese conosciuta in tutto il mondo

L’interprete di Madama ButterflyHiroko Morita, è una soprano giapponese nota agli appassionati del melodramma pucciniano per aver già interpretato tanti ruoli con enorme successo, non solo in Italia e nella sua terra d’origine ma anche negli Stati Uniti, in Portogallo e in America Latina. Tanto da meritare l’appellativo di “una delle migliori Butterfly di oggi”.

A interpretare Pinkerton sarà il tenore ucraino Vitaly Kovalchuk: ha cominciato a studiare il canto lirico da giovanissimo al liceo musicale “Krushelnytska” nella sua città natale, proseguendo gli studi in Italia al Conservatorio “Verdi” con Sonia Turchetta. Nel 2002 è iniziata la collaborazione con l’Orchestra sinfonica di Norte in Portogallo, con la quale ha cantato in varie produzioni operistiche come “Tosca” e “Nabucco”. Nel 2007 ha debuttato come solista e da allora si esibisce in tutto il mondo. 

Vitaly Kovalchuk
nel ruolo di Pinkerton

La regista Elena D’Angelo ha fondato la Compagnia d’operette “Elena D’Angelo” che porta in scena spettacoli di operetta nei più importanti teatri d’Italia e anche in tournée all’estero: Argentina, Uruguay, Giappone, Germania, Svizzera, Bielorussia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Canada. Oltre all’attività di soprano, dal 2015 svolge attività di regia, allestimento e costumi di numerose celebri opere e operette come La Traviata, Aida, Il Barbiere di Siviglia, Rigoletto, Turandot, La serva padrona, Elisir d’amore, Cavalleria Rusticana, Don Pasquale, Trovatore, Cenerentola, Madama Butterfly e Nabucco, che ha debuttato nel prestigioso teatro Arcimboldi di Milano. Ha collaborato con la Fondazione Pavarotti e collabora con associazioni che promuovono la cultura e in particolare l’opera lirica. 

I libretti dell’opera sono in vendita alla Libreria Mondadori del centro storico e saranno disponibili anche in teatro prima dello spettacolo. Il libretto contiene il testo completo della rappresentazione, le informazioni sull’autore e sulla storia dell’opera.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati