L'omaggio a Battiato a tempo di reggae ed elettronica Skip to content

L’omaggio a Battiato a tempo di reggae ed elettronica

I Quartiere Coffee in studio insieme a Simone Cristicchi per una versione sorprendente del capolavoro “Centro di gravità permanente”
I Quartiere Coffee

GROSSETO. Sono serviti mesi di preparativi per dare vita a questo brano. Una collaborazione di altissimo livello vede la band maremmana Quartiere Coffee in featuring con Simone Cristicchi nel reinterpretare un grande classico di Franco Battiato, “Centro di gravità permanente”.

La Maremma centro di gravità permanente

All’ascolto si percepisce subito il sapore reggae del brano ben studiato ed arrangiato dal gruppo toscano, capostipite del genere in Italia, ma allo stesso tempo non manca un richiamo urban ed elettronico nella stesura della traccia. La Maremma è presente come centro più che gravitazionale, affettivo e questo proprio grazie al legame degli artisti a questa terra.

Simone Cristicchi sul palco
Simone Cristicchi sul palco

La produzione del brano è stata affidata a Ciro “Princevibe” Pisanelli che è riuscito ad arrivare al giusto risultato sonoro grazie ad una costante ricerca artistica sviluppata assieme alla band stessa.

Le voci dei Quartiere Coffee, Tommaso Bai (Kg Man) e Filippo Fratangeli (Rootman) sono state registrate con quella di Simone Cristicchi al Rocker Studio di Sesto San Giovanni (Mi) e il brano sarà disponibile dal 18 novembre su tutti i digital stores per Enterprise 8/The Orchard.

Un percorso che guarda al futuro

Sono soddisfatti i Quartiere Coffee, per questa bella collaborazione con Simone Cristicchi. «Per noi è stato molto importante poter collaborare con un’artista del calibro di Simone Cristicchi nella rivisitazione del capolavoro “Centro di gravità permanente” del maestro Franco Battiato – dicono – Questo lavoro ci apre verso un nuovo percorso, senza mai perdere la bussola rispetto alla qualità del nostro sound e del nostro messaggio».

Soddisfazione che anche Cristicchi non nasconde: «Battiato ha ancora molto da dirci, soprattutto nel mondo attuale che ha un disperato bisogno di ritrovare un centro di gravità permanente – dice il cantautore – Felicissimo di questo featuring in un brano che ho sempre amato, e che oggi si veste di una freschezza inedita grazie al sound potente dei Quartiere Coffee, che ringrazio per avermi contagiato».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati