L'assemblea dell'Avis si trasferisce in Cantina | MaremmaOggi Skip to content

L’assemblea dell’Avis si trasferisce in Cantina

Per la prima volta i delegati delle sezioni si ritroveranno alla Cooperativa del Morellino di Scansano I Vignaioli per l’approvazione del bilancio
Carlo Sestini ed Erminio Ercolani, presidente di Avis, durante la presentazione del bilancio delle donazioni
Carlo Sestini ed Erminio Ercolani, presidente di Avis, durante la presentazione del bilancio delle donazioni

SCANSANO. L’Avis provinciale di Grosseto, domenica 24 marzo, si riunisce nel consueto momento assembleare che per la prima volta sarà celebrato a Scansano. Alle 10, alla Cantina cooperativa del Morellino di Scansano i Vignaioli con l’organizzazione della neonata sezione Avis di Scansano e della presidente Miranda Vityk e con la collaborazione dell’amministrazione comunale e del presidente della Cantina, Benedetto Grechi, i delegati in rappresentanza delle ventisette sezioni della provincia di Grosseto, si riuniranno per celebrare l’assemblea annuale 2024, nel corso della quale saranno approvati il bilancio preventivo 2024 e quello consuntivo 2023, sarà illustrata la relazione morale da parte del presidente provinciale Carlo Sestini ed eletti i delegati alla assemblea regionale, che sarà celebrata a Prato.

L’Avis provinciale in trasferta a Scansano

Tra gli altri è prevista la presenza dell’assessore regionale Leonardo Marras, della consigliera regionale Donatella Spadi, della direttrice del Centro regionale sangue, Simona Carli, della presidentessa di Avis Toscana, Claudia Firenze, e dei vertici dell’Asl Tse. 

«Sarà un’assemblea molto particolare – spiega il presidente Carlo Sestini – perché organizzata appositamente per portare l’attenzione sulla nascita della nuova sezione di Scansano, ufficializzata da Avis nazionale il 18 marzo scorso. Noi siamo un’associazione includente e le nostre sezioni, oltre a svolgere una funzione fondamentale per tutto il sistema sanitario,  sono un formidabile presidio sociale e portatrici di valori imprescindibili quali la solidarietà e l’altruismo. Domani sarà il momento in cui rendiconteremo il bilancio dell’attività dell’anno precedente e delineeremo quello dell’anno successivo. L’assemblea – continua il presidente dell’Avis Provinciale  Grosseto – ci consentirà un confronto rispetto ai temi più attuali e un dialogo al fine di comprendere quali sono le dinamiche che hanno portato negli anni alla progressiva diminuzione delle donazioni di sangue e plasma».

Al termine dei lavori assembleare, sempre nella struttura della Cantina cooperativa, è previsto un momento conviviale.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati