Ecco la laurea per geometri, occasione per studenti e aziende | MaremmaOggi Skip to content

Ecco la laurea per geometri, occasione per studenti e aziende

Presentato il nuovo corso di laurea professionalizzante dell’università di Siena “tecnologie per l’ambiente, le costruzioni e il territorio”. 25 posti. Come iscriversi
La presentazione del corso di laurea professionalizzante dell'università di Siena "tecnologie per l'ambiente, le costruzioni e il territorio" al collegio dei geometri di Grosseto
La presentazione del corso di laurea professionalizzante dell’università di Siena “tecnologie per l’ambiente, le costruzioni e il territorio” al collegio dei geometri di Grosseto

GROSSETO. Nella sede del collegio provinciale dei geometri, è stato presentato il nuovo corso di laurea professionalizzante dell’università di Siena “tecnologie per l’ambiente, le costruzioni e il territorio”. 

Una novità importante per il settore aperta, al momento, a 25 studenti.

Prenderà il via dal prossimo anno accademico e, grazie alla collaborazione con il polo universitario grossetano, nei primi due anni i corsi teorici si potranno seguire da Grosseto.

A fare gli onori di casa Patrizio Sgarbi, presidente provinciale del collegio dei geometri di Grosseto che ha voluto con forza e determinazione questo corso e a presentare il corso il professor Riccardo Salvini.

Patrizio Sgarbi, presidente collegio dei geometri di Grosseto
Patrizio Sgarbi, presidente collegio dei geometri di Grosseto

Un percorso abilitante per la professione

Il nuovo corso dell’ateneo senese, afferente al dipartimento di scienze fisiche della terra e dell’ambiente, è un percorso di studi triennale, riconosciuto a livello europeo ed abilitante alla professione.

Infatti dopo i primi due anni articolati su insegnamenti teorici, di base e caratterizzanti, il terzo anno è dedicato al tirocinio pratico valutativo in azienda. Una lunga prova sul campo, durante la quali misurarsi in modo concreto con il lavoro.

Al termine delle 1200 ore di tirocinio, si accede alla prova pratica valutativa abilitante, superata la quale lo studente può discutere la tesi. 

«L’obiettivo del corso – afferma Riccardo Salvini, geologo, professore associato dell’università di Siena e presidente del comitato ordinatorio del corso – è quello di fornire gli strumenti per interpretare progetti di opere edili, infrastrutturali, di monitoraggio e di sviluppo del territorio, favorendo la transizione dai sistemi tradizionali a quelli digitali, basati sull’implementazione di moderne tecnologie geomatiche quali gis, remote sensing e laser scanning».

«Gli sbocchi professionali sono, naturalmente la libera professione, ma il profilo tecnico che si viene a formare è di interesse  anche per imprese private e amministrazione pubbliche».

Il corso è ad accesso programmato e sono previsti 25 posti.

Per i geometri già abilitati, è possibile accedere al corso senza dover svolgere il tirocinio e la prova valutativa.

Le lezioni si terranno nel campus di San Giovanni Valdarno, struttura d’eccellenza che dispone di 9 laboratori, 7 aule didattiche, 5 aule didattiche, aula magna, biblioteca e un collegio con 114 posti letto.

Clicca sulla locandina per scoprire di più sul corso

Gabriella Papponi Morelli: «Grande iniziativa, la parte teorica a Grosseto»

La professoressa Gabriella Papponi Morelli, che guida il polo universitario grossetano, è entusiasta dell’iniziativa.

«Si tratta di un’opportunità fantastica per i ragazzi, le aziende e per Grosseto. Noi siamo a disposizione e siamo pronti anche ad investirci oltre. Intanto tutta la parte teorica, il 1° e il 2° anno, può essere fatta da Grosseto in modalità di collegamento sincrono. Così i ragazzi non devono spostarsi. La parte di laboratorio, invece, è a San Giovanni, ma niente esclude che, se la risposta in termini di iscrizioni sia soddisfacente, si possa allestire anche nel nostro centro della scienza e della tecnica».

Un corso che prepara alla professione.

«Peraltro – dice ancora – questo corso è professionalizzante. Chi esce è già pronto per andare al lavoro. Con altre lauree non è così. E questo è un investimento per il territorio, visto anche com’è ripartito il mondo dell’edilizia».

Mauro Carri: «Collaborazione con i geometri decisiva»

Il direttore di Ance Grosseto, Mauro Carri, ha sottolineato l’importanza della collaborazione fra costruttori e geometri.

«La collaborazione fra aziende edili e collegio dei geometri è fondamentale – spiega – anche per la nostra scuola edile. Salutiamo con favore la nascita di questo corso professionalizzante che accresce ulteriormente le competenze dei professionisti. Abbiamo dato alcuni suggerimenti per i corsi, il professor Salvini li ha accolti con favore. Siamo convinti che sia un’occasione unica per i ragazzi che si avvicinano al nostro mondo».

Come fare per iscriversi

Per informazioni sul corso

055.9119400

[email protected]

Sito web del corso

 

Autore

  • Giovanni Poggiaroni

    Collaboratore di MaremmaOggi. Ho una grande passione per il territorio e le sue potenzialità, con il giornalismo provo a raccontarlo al meglio. Mi interesso di storia e politica, ma sono esperto di tortelli Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik