La Coppa Davis arriva a Follonica | MaremmaOggi Skip to content

La Coppa Davis arriva a Follonica

Il trofeo conquistato dall’Italia dopo 47 anni grazie al punto decisivo di Jannik Sinner potrà essere visitato nella sala Fantasmi del museo Magma in orario di apertura, dalle 15.30 alle 19
Jannik Sinner con la squadra e la Coppa Davis

FOLLONICA. Si chiama Trophy Tour il giro che sta facendo la coppa vinta dall’Italia dopo 47 anni grazie al punto decisivo di Jannik Sinner lo scorso febbraio a Malaga. Dopo aver già toccato alcune tra le città più importanti d’Italia, il 25 marzo prossimo arriverà a Follonica e vi rimarrà per tre giorni.

Tre giorni per ammirare la Coppa Davis

La soddisfazione del Tennis Club Follonica è ovviamente palpabile, anche perché la città del golfo è la più piccola tutte quelle che fanno e faranno parte del Trophy Tour. «Il merito è del lavoro che è stato fatto negli anni», specifica Roberto Gitto, presidente del club, riferendosi al lungo percorso intrapreso con costanza da quel lontano 2002 in cui i più famosi giocatori del tempo si affrontarono sui campi follonichesi.

La presentazione dell’arrivo della Coppa Davis

«Nel mondo dello sport – dice il sindaco Andrea Benini – non esiste trofeo più iconico della Coppa Davis».  E forse è proprio così. Nata nel 1899 come l’International Lawn Tennis Challenge, dal 1945 cambiò nome in onore del primo vincitore, lo statunitense Dwight Filley Davis.

La coppa è in argento e alla base sono riportate le nazioni che l’hanno vinta, motivo per cui è stato necessario implementare lo spazio con tre piedistalli. Oggi il trofeo che una volta era alto 45 centimetri, ne misura 110 e pesa 105 chili.

L’insalatiera, come viene scherzosamente chiamata la super coppa, sarà esposta nella sala dei fantasmi del museo Magma, con ingresso gratuito, dalle 15,30 alle 19.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati