Ingegno e innovazione, il polo Manetti-Porciatti prepara al lavoro Skip to content

Ingegno e innovazione, il polo Manetti-Porciatti prepara al lavoro

Occupabilità, innovazione, competenze e nuove tecnologie. Tutto in una sola scuola. Sei indirizzi e tanti laboratori ad altissima tecnologia
Polo tecnologico Manetti-Porciatti: studenti del Cat progettano con la realtà virtuale
Polo tecnologico Manetti-Porciatti: studenti del Cat progettano con la realtà virtuale

GROSSETO. Il Polo Tecnologico Manetti-Porciatti di Grosseto è la scuola dell’ingegno e della innovazione. Un istituto che offre quanto di meglio si richiede per chi ambisce a un diploma e vuole, al contempo, avere grandi chance occupazionali e acquisire competenze, conoscenze e abilità in campo tecnico e scientifico.

Un istituto riconosciuto come scuola leader a livello nazionale in ambito della innovazione digitale, vincendo nel 2020 il premio di Confindustria, ma anche fornendo ai suoi laboratori nuovissime tecnologie, come gli innovativi laboratori di informatica,  quello di saldatura robotizzata virtuale 4.0, lo Stem Lab al Cat.

Oltre all’accesso universitario è particolarmente significativo quello nel mondo del lavoro.

Infatti, secondo i dati Eduscopio, è la scuola che offre le maggiori opportunità di lavoro con l’indice di occupazione dei diplomati del 62%, l’attesa media per il primo contratto significativo di 185 giorni e la coerenza tra diploma e lavoro dopo 2 anni del 42%. Ma c’è anche chi, più del 38% dei diplomati, sceglie di proseguire con gli studi universitari, il 16% dei quali decide di continuare a lavorare.

Manetti-Porciatti: un solo istituto, più indirizzi

Il Polo Tecnologico Manetti-Porciatti offre la possibilità di scegliere, all’interno di un’unica scuola, tra i seguenti indirizzi:

  • INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI,
  • COSTRUZIONI,
  • AMBIENTE E TERRITORIO (CAT), 
  • MECCANICA,
  • MECCATRONICA ED ENERGIA,
  • ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA.

L’istituto è dotato di un’ampia superficie di laboratori (circa 5.000 metri quadri) che consentono allo studente di sperimentare quotidianamente il proprio apprendimento teorico, arricchendo, completando e rafforzando la sua preparazione.

La formazione tecnologico-scientifica fa della didattica laboratoriale il proprio punto di forza, potendo contare su molte ore di compresenza e di laboratorio (in cui è sempre presente un Itp, Insegnante tecnico pratico), oltre che su una dotazione tecnica completa e articolata.

Questa è la scuola dove la robotica è di casa visto che gli studenti partecipano da anni alle competizioni internazionali di Robocup Junior, raggiungendo nel 2014 il titolo mondiale, nel 2019 il titolo di vicecampioni d’Europa e il quarto posto assoluto nel 2022. Dopo la dotazione di un braccio robotico Comau e la possibilità di acquisire il patentino internazionale della robotica industriale, gli studenti di meccanica, meccatronica ed energia avranno modo di affinare le tecniche di saldatura nel nuovissimo laboratorio di saldatura virtuale robotizzata 4.0.

Al  Cat sarà possibile  sperimentare la realtà virtuale applicata all’architettura, utilizzare droni per il rilevamento ortofotogrammetrico o impiegare una stampante industriale 3D per realizzare modelli.

Per i tecnici dei Pc e delle reti sono invece a disposizione corsi Cisco con la certificazione IT Essentials e preparazione del Ccna Routing and switching, riconosciuti a livello internazionale.  Naturalmente dopo il biennio comune, gli studenti possono scegliere il triennio di specializzazione in cui un’ora di lezione su tre è svolta nei moderni e tecnologicamente avanzati laboratori.

Informatica e telecomunicazioni

Il diplomato in informatica è il vero esperto di tutto ciò che è digitale: computer, cellulari, reti, sicurezza informatica, programmazione, web, social media, intelligenza artificiale, IoT, robotica.

Il corso di studi offre uno sbocco naturale a diversi corsi universitari, quali informatica o ingegneria informatica, Sscurezza dei sistemi e delle reti informatiche, informatica umanistica. Il corso può essere ordinario o Web Specialist, in cui si coniuga la conoscenza delle tecniche di comunicazione applicate a Internet, creatività e sensibilità estetica con conoscenze tecniche nel settore delle reti e della programmazione e che propone la lingua inglese con metodo CLIL in una disciplina di indirizzo, fin dalla prima classe.

Cat, costruzioni, ambiente e territorio

Sostituisce quello che prima della riforma era il Tecnico per Geometri, ma le tappe professionali rimangono sempre le stesse. Si impara a progettare secondo le metodologie più innovative anche con l’uso della realtà virtuale, ad utilizzare le tecniche e gli strumenti più moderni di rilevo e la rappresentazione del territorio, come il drone, ma anche a stimare il valore di immobili e gestire cantieri.

Saranno acquisite competenze per operare nel campo della progettazione edilizia eco compatibile e della salvaguardia paesaggistica e del territorio. Innovativa l’opzione tecnologia del legno, mediante la quale sarà possibile conoscere le tecniche costruttive e le caratteristiche del materiale più ecocompatibile e versatile del mondo. Gli studenti potranno sperimentare il nuovissimo scanner tridimensionale adatto per realizzare oggetti o persone da inserire in modelli tridimensionali  e da stampare in 3D nel Stem Lab.

Meccanica, meccatronica ed energia

All’interno dell’indirizzo è possibile scegliere tra le articolazioni «meccanica e meccatronica» ed «energia». Entrambe portano lo studente a conoscere il funzionamento dei macchinari semplici e complessi, a saper disegnare e progettare componenti meccanici e impianti, oltre a saper utilizzare la tecnologia per risolvere problemi tramite analisi e simulazioni 3D. 

Nella specializzazione è attiva la curvatura meccanica, robotica e Cad 3D – Esperto in progettazione Cad-Cam e robotica industriale, mentre per energia è possibile iscriversi alla curvatura motori – esperto in tecniche motoristiche, impianti e fonti energetiche rinnovabili.

Elettronica ed elettrotecnica

Il diplomato in elettrotecnica si occupa di progettare impianti elettrici civili ed industriali, di utilizzare macchine elettriche ed elettroniche e sistemi di gestione delle energie alternative (fotovoltaico) e di operare nel settore della domotica con sistemi via cavo o wireless e nella industria con l’uso dei Plc.

Nell’articolazione elettronica è stata attivata la curvatura robotica. Il diplomato in elettronica sa utilizzare l’elettronica e l’informatica per realizzazioni di domotica, robotica, controllo industriale, applicazioni biorobotiche e ambientali. È un esperto in Internet delle Cose (IoT) in grado di controllare ambienti e macchine tramite dispositivi connessi a internet. Sa integrare la robotica nella realizzazione di controlli industriali di nuova generazione (industria 4.0). Dentro la specializzazione è seguita una specifica formazione per costruire robot per competizioni Rescue e Robocup Junior.

Steam Girls

Dallo scorso anno scolastico  ha preso il via il progetto Steam Girls, per valorizzare la figura femminile negli studi tecnico scientifici. Infatti sono quasi 50 le studentesse che frequentano i quattro corsi di studio, ma l’obiettivo dichiarato è quello di incrementarne il numero al fine di offrire opportunità diverse alla popolazione femminile che, in particolare nella provincia di Grosseto, tende a precludersi questo percorso formativo e lavorativo. 

Percorsi personalizzati

Al Polo Manetti Porciatti è posta una grande attenzione all’nclusione e all’integrazione, grazie all’ausilio di un gruppo di docenti specializzati che permette, in presenza di alunni in difficoltà, di predisporre percorsi personalizzati. Particolare impegno è rivolto agli alunni con Bes, sia Dsa sia con certificazione di legge 104, per i quali sono attivi percorsi pomeridiani di assistenza allo studio in attività di cooperative learning.

Al Manetti-Porciatti un corso serale

Il corso serale si articola nelle specializzazioni di informatica e telecomunicazioni, Costruzioni ambiente e territorio (Cat) e dal prossimo anno la specializzazione di meccanica, meccatronica, energia  che permettono l’ottenimento del diploma riconosciuto a livello ministeriale.

L’Open day del Manetti-Porciatti

Giovedì 15 dicembre dalle 15 alle 18, domenica 15 gennaio 2023 dalle 9,30 alle 15,30 e sabato 21 gennaio dalle 15 alle 18.

Un open day al Manetti Porciatti
Un open day al Manetti Porciatti

Sono previsti gli ultimi appuntamenti di scuola aperta che si svolgeranno in presenza previa prenotazione sul sito dell’orientamento all’indirizzo http://www.isitgrosseto.com

Altrimenti è a disposizione il numero 0564484511  www.polomanettiporciatti.edu.it


ARTICOLO SPONSORIZZATO

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati