Il volontario eroe che ritrova la borsa rubata. Con una lettera preziosa Skip to content

Il volontario eroe che ritrova la borsa rubata. Con una lettera preziosa

Dopo l’appello sui social di Romina, Vittorio recupera i documenti e la borsa rubata, e anche una lettera importante che probabilmente era volata via
Romina Ro con il volontario Vittorio Fabbri che le ha ritrovato la borsa e la lettera
Romina Ro con il volontario Vittorio Fabbri che le ha ritrovato la borsa e la lettera

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Nei giorni scorsi in un parcheggio degli impianti sportivi di Casa Mora, qualcuno ha spaccato il vetro di un’auto e ha portato via una borsa che era rimasta sul sedile.

Un episodio che è stato condiviso dalla proprietaria, Romina Ro nel tentativo di recuperare soprattutto i documenti. In quel momento anche le condizioni climatiche non erano delle migliori, con pioggia e vento.

Il messaggio via social di Romina e l’intervento di Vittorio

«Mi hanno rotto il finestrino e portato via la borsa, in un parcheggio di Casa Mora, a Castiglione della Pescaia – ha scritto Romina Ro, che abita a Buriano – al di là di tutto quello che può contenere una borsa, documenti e carte avrei bisogno di recuperare una cosa di un valore affettivo immenso».

«Sono solo due fogli di carta per me di un valore imparagonabile al danno economico subito. Magari abitanti del luogo fateci caso se ai lati di una strada o in qualche sentiero passeggiando vi imbattete in una borsa marrone chiaro della Desigual, o in una borsa nera piccolina e un borsello chiaro. Vi sarei infinitamente grata se riusciste a trovare qualcosa, anche quelle che potrebbero sembrare cartacce che nella foga passano inosservate. Grazie».

Nel giro di un giorno, quella borsa è stata ritrovata e a farlo un volontario, Vittorio Fabbri, che vive a Piombino ma da tempo si dedica a pulire anche vicino alle strade principali. Una sorta di hobby a fin di bene. Proprio Vittorio, nella zona di Pian di Rocca, si è imbattuto in quella borsa e sempre grazie ai social ha incominciato a cercare la proprietaria, imbattendosi in una sua amica.

La ricerca è stata  premiata, e Fabbri ha potuto mettersi in contatto con Romina, restituendole praticamente tutto, ma non la lettera a cui Romina teneva in particolar modo.  

I ringraziamenti per aver ritrovato la borsa

«Vittorio ha ritrovato la mia borsa e sono felice – ha scritto ancora Romina Ro – (anche se purtroppo non c’era più la cosa che più di tutto speravo di recuperare), ma sono grata anche di poter aver conosciuto un ragazzo speciale. In pochi minuti mi ha raccontato la sua storia, e ho deciso di condividerla (dietro suo consenso) con questo mondo social che spesso dà risalto solo a personaggi ed esempi negativi».

«Vittorio è un volontario che, in autonomia e con mezzi propri, si occupa di ripulire il mare, canali, e le strade dall’immondizia e dai rifiuti di qualsiasi natura. Ha cominciato 20 anni fa, quando aveva 5 anni, andando con il nonno a ripulire le spiagge. Dice che questa cosa gli dà tanta soddisfazione, lo rende forte, anche fisicamente, e fiero. Ritiene che ci sia bisogno di un mondo pulito. Io credo anche, più di tutto, che ci sia bisogno di persone pulite e Vittorio è uno di queste. Dovremmo noi essere fieri di lui! Grazie Vittorio, continua così».

Ma la storia non è finita. Trova anche la lettera

Vittorio ha voluto “esagerare” e dopo il racconto di Romina e della lettera della figlia, che probabilmente era volata via, ha insistito nella ricerca.

Ebbene alla fine il buon samaritano-pulitore, ha ritrovato anche la lettera, riconsegnandola a Romina.

Una storia a lieto fine, dopo i danni subito da Romina con la rottura del cristallo della macchina per un furto che alla fine ha prodotto solo danni materiali: dentro la borsa infatti, non c’erano né soldi né preziosi, ma solo una lettera della figlia che Romina ha comunque recuperato.

La lettera ritrovata

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati