Il regalo di Natale? Nello scrigno di Caterina | MaremmaOggi Skip to content

Il regalo di Natale? Nello scrigno di Caterina

Entrare nel negozio Palmieri è come avventurarsi nella fantasia e nella curiosità della sua titolare: che quest’anno, tra piume di marabù e borse fatte a maglia, ha pensato anche ai doni per gli uomini
Caterina Palmieri nel suo negozio

GROSSETO. Aprite la porta, varcare la soglia e restare incantati di fronte a tutto quello che contiene lo scrigno di Caterina. Perché in cima a corso Carducci, a Porta Nuova, non c’è solo un negozio di abbigliamento e accessori: c’è uno scrigno, quello di Caterina Palmieri, che si apre come per magia alle clienti e ai clienti che entrano. Magia che si moltiplica proprio in questi giorni, quando la corsa al regalo di Natale perfetto è già cominciata. 

Dal cadeaux al pacchetto confezionato con amore

Pensierini a partire da pochi euro, bijoux per tutti i gusti e per tutte le tasche, idee cercate con un cura che solo una professionista saprebbe mettere nella scelta di tutto quello che si trova dentro al suo regno. In tutto quello che è esposto nel negozio, c’è tanto della sua titolare: soprattutto, c’è tanta cura, dal regalo al pacchetto. «La mia prof. d’inglese – racconta – ci diceva sempre che nei grandi magazzini Harrod’s di Londra, la confezione era sempre uguale, sia che si trattasse di un regalo da poche sterline, sia che fosse un oggetto da milionari». E Caterina, quell’insegnamento lo ha fatto suo, come molti altri accumulati nella sua esperienza di commerciante. 

Il 2022 è stato un anno difficile. E proprio per questo, il Natale sembra assumere ancora più senso: basta il pensiero, si dice. «Per questo ho pensato che potesse essere un’idea quella di regalare piccoli oggetti della tradizione americana – spiega – braccialettini e orecchini con le renne piuttosto che con il pan di zenzero o la ghirlanda, ad esempio». L’inarrestabile Caterina è un pozzo di idee: come un prestigiatore, ne tir fuori dal cilindro una dietro all’altra. 

«Anche senza spendere molto – aggiunge – perché festeggiare insieme vuol dire portare un dono, una presenza d’amore». Ed è questo che succede nel negozio Palmieri, dove la curiosità di Caterina, la sua passione per lo shopping e la cura per le sue clienti, l’ha spinta ad aprirsi ad altre belle novità. Come ad esempio le borse Gab’s, che prima si trovavano nel negozio Accessori e che, da quando ha chiuso i battenti pochi mesi fa, ha passato il testimone a Palmieri. Che per il lancio del marchio ha voluto come testimonial Alessia Bonari, l’infermiera simbolo della lotta al Covid nel corso di un’iniziativa di beneficenza per la Croce Rossa. 

Borse, gioielli e un tocco di colore

Borse per ogni occasione (e per tutte le tasche), dalle pochette per le serate di gala a quelle fatte a maglia che stanno spopolando a Milano. È il naso della titolare a fiutare, nelle fiere e tra i campionari, gli oggetti e i capi di abbigliamento che a Grosseto diventano veri e propri must have

Caterina Palmieri il commercio ce l’ha nel sangue. «Una delle mie nonne viveva a Firenze e io quando avevo 9 anni ho cominciato ad andare a trovarla con l’autobus – ricorda – mi portava da Moranduzzo, dove mi comprava le perline. Io facevo i braccialettini e le collanine che poi vendevo al bagno Rosmarina. Quando mi sono diplomata sono stata in vacanza in Grecia. Avevo con me uno stereo a cassette americano,  ho trovato da venderlo per 100 dollari. Ho colto al volo l’occasione per non riportarlo indietro». 

Dall’argenteria agli accessori per la casa, agli abiti. Caterina è passata dal vintage al modernariato, dalla bigiotteria agli accessori moda. Tutto il suo negozio, in fondo, parla di lei e delle sue mille evoluzioni

La novità: un pensiero anche per l’uomo

Per queste feste di Natale, alle donne, la commerciante dà un solo suggerimento: «Venite e regalatevi qualcosa che vi faccia sentire belle». E nel negozio in cima al Corso c’è solo l’imbarazzo della scelta: piume di marabù di tutti i colori per rallegrare le serate di baldoria e rinnovare qualunque abito, anelli, collane, orecchini e bracciali per tutte le tasche e per tutte le occasioni, cappelli e guanti per ripararsi dal freddo e dalla pioggia

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Palmieri | Abbigliamento (@palmierieasychic)

 

Quest’anno però, sia le donne che gli uomini resteranno contenti il doppio: per la prima volta, sugli scaffali di Palmieri, ci sono anche sciarpe e pashmine per lui, oggetti unici ricamati a mano che arrivano dall’India o tessuti di morbido cachemire. 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Palmieri | Abbigliamento (@palmierieasychic)

 

Una novità che farà da apripista a un altro grandioso progetto che Caterina Palmieri ha in mente e che presto comincerà a prendere forma. Progetto che vi racconteremo per contagiarvi ancora con lo sfacciato ottimismo di Caterina. 


LEGGI ANCHE:

«Marina può crescere e io ci investo»


       

 

ARTICOLO SPONSORIZZATO

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected